sabato, 27 novembre 2021
Medinews
22 Aprile 2013

DEF: SENZA NUOVI TICKET LA SPESA SANITARIA ANNUA CRESCE DI 2 MILIARDI

Senza i nuovi ticket, o altre forme di compartecipazione, nel triennio 2014-2017 la spesa sanitaria italiana aumenterà di circa 2 miliardi l’anno. E’ quanto è emerso dal DEF, il documento di economia e finanza approvato la scorsa settimana dal Consiglio dei Ministri. Secondo il Governo l’incremento è da attribuire alla dichiarata incostituzionalità dei nuovi ticket previsti in un primo momento dalla manovra varata dal governo Berlusconi nel 2011. “Il profilo previsto per la spesa sanitaria – si legge nel DEF – sconta gli effetti economici della non applicabilità del disposto dell’articolo 17 del decreto legge 98/2011, che prevedeva l’introduzione di misure di compartecipazione alla spesa per un importo pari a due miliardi”. La sentenza 187 della Corte Costituzionale ha, infatti, stabilito l’illegittimità costituzionale della disposizione in materia di introduzione di nuovi ticket. A questo punto, come è chiaramente spiegato nel DEF, “la mancata implementazione della manovra originariamente prevista ha determinato una revisione al rialzo del tendenziale della spesa sanitaria per un importo di due miliardi, con un ulteriore incremento del tasso di crescita medio della spesa dello 0,4% rispetto a quello (1,5%) che si sarebbe osservato qualora la manovra fosse stata attuata”.
TORNA INDIETRO