Medinews
1 Aprile 2014

DE FILIPPO: SERVE URGENTEMENTE UNA LEGGE AD HOC SU RC MEDICA

“Urge una legge ad hoc in materia di responsabilità civile dei professionisti della sanità”. E’quanto auspica il Presidente della Commissione Affari Sociali della Camera Pier Paolo Vargiu. “L’urgenza – ha spiegato il deputato – deriva anche dal fatto che ci sono delle scadenze come quella fissata al 14 agosto 2014, termine entro il quale scatta l’obbligo di assicurazione per gli esercenti le professioni sanitarie”. Sulla questione è intervenuto anche il Sottosegretario alla Salute Vito De Filippo. “E’ stato conferito agli uffici competenti uno specifico mandato al fine di verificare quali modifiche normative sono effettivamente necessarie e cosa si può e si deve fare in via amministrativa – ha riferito De Filippo -. Sono stati, pertanto, avviati una serie di incontri con rappresentanti dei professionisti, del mondo scientifico e del mondo accademico da cui sono emersi alcuni punti chiave sui quali sicuramente occorre intervenire al fine di ricondurre il contenzioso a dimensioni fisiologiche. Ho informato la Commissione che è in corso un ulteriore approfondimento al fine di verificare la piena compatibilità con l’ordinamento costituzionale e la sostenibilità dal punto di vista economico delle possibili soluzioni. Tra le varie prese in esame ci sono l’ipotesi di una fattispecie autonoma di reato colposo o la costituzione di un apposito fondo di solidarietà per chi ha subito danni derivanti da prestazioni professionali sanitarie. Il ministero della Salute – ha proseguito De Filippo sta valutando se e come intervenire dal punto di vista normativo, eventualmente integrando le iniziative già in corso. Il fine è giungere ad un intervento a tutto tondo che non si risolva e non sia percepito come la ricerca dell’impunità per i professionisti che sbagliano, ma che, al contrario, assicurando la giusta serenità ai professionisti, rafforzi il diritto dei cittadini ad essere tutelati nei casi di malpractice”.
TORNA INDIETRO