venerdì, 19 luglio 2024
Medinews
23 Dicembre 2013

DDL LORENZIN: NUOVE NORME CONTRO ABUSIVISMO E AGGIORNAMENTO DEI LEA

Sperimentazioni cliniche e aggiornamento dei LEA con l’inserimento di prestazioni per il controllo del dolore nel parto. Inoltre riforma degli Ordini professionali, lotta all’abusivismo professionale, nuove norme per la formazione specialistica e inasprimento delle pene per reati contro i pazienti ricoverati in ospedale o in strutture residenziali. Sono queste le principali norme contenuto nel Ddl Lorenzin approvato mercoledì scorso durante l’ultimo Consiglio dei Ministri del 2014. Il decreto aveva avuto un primo via libera dell’Esecutivo in estate e ha incassato la scorsa settimana anche il parere favorevole delle Regioni. “Un provvedimento che – come spiega una nota ufficiale di Palazzo Chigi -, conferisce al Governo un’ampia delega ad adottare più significative misure per garantire in vari settori, in particolare quelli della sperimentazione clinica dei medicinali per uso umano, degli ordini professionali e delle professioni sanitarie, della sicurezza alimentare e del benessere animale, nonché per la promozione della prevenzione, la maggiore funzionalità del SSN e pertanto delle prestazioni erogate, al fine di corrispondere in maniera sempre più adeguata e più qualificata, tenuto conto delle innovazioni scientifiche e tecnologiche, alle necessità degli utenti e alla salvaguardia delle aspettative degli interessati”. Introdotta, per chi esercita abusivamente una professione sanitaria, un’aggravante al generale reato di esercizio abusivo della protezione. Il condannato è soggetto alla confisca obbligatoria dell’immobile e delle attrezzature e strumenti e i beni confiscati vengono destinati alle strutture pubbliche o private che offrono cure e assistenza a persone in difficoltà economico e sociale. Il testo pone le basi per la trasformazione degli attuali Collegi e Albi delle professioni sanitarie e per la costituzione di nuovi ordini in relazione alle nuove professioni sanitarie.
TORNA INDIETRO