domenica, 6 dicembre 2020
Medinews
5 Marzo 2012

CRESCE DEL 30% L’USO DI FARMACI OPPIOIDI PER LA TERAPIA DEL DOLORE

In Italia per il controllo del dolore si utilizzano sempre più i farmaci oppioidi. Lo scorso anno il numero di confezioni vendute è aumentato del 30%, ciò nonostante in vetta alla classifica dei consumi rimangono gli analgesici. E’ quanto evidenzia il Rapporto al Parlamento sullo stato di attuazione della legge 38/2010 stilato dal Ministero della Salute. “I dati raccolti nel 2010 e nel primo semestre del 2011 mostrano un incremento decisamente apprezzabile – si legge nel documento ministeriale – Nell’ultimo anno e mezzo la crescita è stata quasi del 30%, passando da 3,6 milioni di confezioni di oppiacei (con esclusione della codeina) a 4,7 milioni”. Il consumo medio nazionale pro-capite degli oppioidi forti è pari a 1,17 euro: con Val D’Aosta (1,66), Friuli Venezia Giulia (1,89) e Liguria (1,73) che presentano valori superiori. Al di sotto si collocano Lazio (0,89 euro), Campania (0,73), Basilicata (0,73) e Calabria (0,75). Per i consumi di oppioidi deboli il valore medio nazionale è di 0,78 euro pro-capite. A livello regionale l’aumento maggiore si attesta al centro-nord con in testa la Regione Toscana (1,74).
TORNA INDIETRO