giovedì, 25 febbraio 2021
Medinews
9 Dicembre 2014

CONFERENZA REGIONI: NEL 2015 PREVISTI TAGLI ALLA SANITÀ PER 1,5 MILIARDI

La scure dei tagli alla spesa pubblica si abbatterà anche sul comparto della sanità. Per il 2015 ci sarà un taglio che potrebbe arrivare a 1,5 miliardi di euro. La sforbiciata azzera quasi del tutto l’incremento del Fondo sanitario nazionale di 2 miliardi, che era stato delineato nel testo del Patto per la Salute firmato quest’estate. L’accordo fissava cifre precise: 109,9 miliardi per il 2014; 112 nel 2015 e 115,4 per il 2016. Sembra salvo, al momento, il Fondo per il 2014. “C’è un’ampia disponibilità da parte nostra – ha affermato il presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino – a concordare una riduzione del Fondo sanitario nella misura di 1,5 miliardi. Non più 112 miliardi nel 2015. Altri tagli, dei 4 miliardi previsti nella legge di Stabilità a carico delle Regioni, dovrebbero invece toccare per 400 milioni il trasporto pubblico locale e 1,5 miliardi di riduzione su beni e servizi intermedi e farmaceutica. Non interverremo in alcun modo sulla riduzione dei LEA. In cambio di questo – ha concluso Chiamparino – il Governo ci ha dato la disponibilità ad aumentare di un 1 miliardo e 100 milioni l’anno gli investimenti in edilizia sanitaria, per un totale di 3 miliardi e 300 milioni fino al 2017”.
TORNA INDIETRO