mercoledì, 29 maggio 2024
Medinews
28 Luglio 2009

COLESTEROLO: IDENTIFICATI 12 NUOVI GENI COLLEGATI A LDL

Il colesterolo è soprattutto un problema di geni, più che di alimentazione. Lo sostengono ricercatori del laboratorio europeo di biologia molecolare (EMBL) e dell’Università di Heilderbeg (Germania) che hanno identificato 20 geni, dei quali una dozzina finora sconosciuti, che favoriscono l’accumulo di colesterolo ‘cattivo’ (LDL) nel sangue. Tra questi, 12 il cui ruolo sul controllo dei livelli di colesterolo non era conosciuto. Uno di essi influenza il comportamento della proteina NPC1 che provoca una rara malattia neuro-degenerativa, la Niemann-Pick. La scoperta potrebbe ora “aprire nuove strade per creare terapie mirate e ricercare farmaci che potrebbero interagire con questi geni”, ha spiegato Heiko Runz, a capo della ricerca. L’analisi genetica consentirebbe, ad esempio, nel conoscere in anticipo il rischio per ogni soggetto e nel tamponare le cause. In Italia, secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità (Progetto Cuore) un italiano su quattro, tra i 37 e i 74 anni, soffre di ipercolesterolemia, le donne (25 percento) più degli uomini (21 percento). In tutto sono circa 13 milioni gli italiani che hanno troppi grassi nel sangue, noto fattore di rischio per infarti e ictus.

Asca
TORNA INDIETRO