sabato, 2 luglio 2022
Medinews
19 Marzo 2012

CENSIS: CRESCE LA SPESA SANITARIA PRIVATA, +25,5 % IN DIECI ANNI

Nell’ultimo decennio la spesa sanitaria privata è cresciuta del 25,5%. E’ quanto ha rilevato la ricerca “Quale futuro per le risorse in sanità? Quale sanità dopo i tagli?” elaborata dal Censis e presentata giovedì scorso a Roma. “L’aumento non dipende solo dalle recenti manovre di bilancio – si legge nel documento del Censis – ci sono settori, come l’odontoiatria, in cui la copertura pubblica è da sempre giudicata inadeguata. Al moltiplicarsi dei piccoli disturbi, le persone cercano risposte rapide, molto spesso a spese proprie, per continuare a svolgere le funzioni quotidiane in famiglia e al lavoro”. L’indagine ha stimato in 17 miliardi di euro nel 2015, il gap cumulato totale tra le risorse di cui ci sarebbe bisogno per coprire i bisogni sanitari dei cittadini e i soldi pubblici che presumibilmente il SSN avrà a disposizione. Secondo le più recenti stime negli ultimi tre anni la quota di denaro pubblico speso per i farmaci è diminuita del 3,5%, facendo così registrare un aumento del 10,7% della spesa privata per i medicinali. Di fronte ai tanti piccoli disturbi e a sintomi non gravi, il 39% degli italiani consulta subito il medico di base, il 31% tenta di curarsi stando a casa e il 15% assume qualche farmaco che in altre occasioni si è rivelato efficace.
TORNA INDIETRO