lunedì, 18 ottobre 2021
Medinews
20 Novembre 2012

CENSIS: 6 ITALIANI SU 10 RICONOSCONO IL FARMACO DALLA MARCA

Gli italiani identificano il farmaco che assumono dal nome commerciale. Quasi sei connazionali su 10 (il 57,6%) lo riconoscono dalla “griffe”, solo il 7,6% grazie al nome del principio attivo e il 35% attraverso entrambi. E’ quanto emerge dalla ricerca L’impatto della prescrizione per principio attivo sulla qualità delle cure realizzata dal Censis in collaborazione con Farmindustria. Sono per lo più i giovani a identificare il farmaco dal nome commerciale, esattamente il 68,5%, seguiti dagli anziani (64,9%), e dalle persone con un pessimo stato di salute (64,7%). Quasi 5 italiani su 10 (il 45%) sono disposti a pagare per avere il farmaco di “marca” piuttosto che quello fornito dal SSN. L’80% dei nostri connazionali sa che il medico di medicina generale deve indicare sulla ricetta il principio attivo del farmaco. Il 30% degli italiani dichiara che si potrebbe confondere se il farmacista gli consegnasse un medicinale contenente lo stesso principio attivo di quello che prende solitamente, ma con una confezione diversa o un nome differente. Il rischio di confusione è molto più alto tra gli anziani (oltre il 39%) e le donne (quasi il 28%).
TORNA INDIETRO