Medinews
12 Novembre 2012

CARDINALE: OTTIMA LA QUALITÀ DELLA RADIOLOGIA ITALIANA, MA TROPPE LE PRESCRIZIONI

“Una qualità alta, con una buona dotazione di apparecchiature, ma con circa 60 milioni di esami diagnostici ogni anno serve una maggiore attenzione all’appropriatezza delle prescrizioni radiologiche”. E’ questa l’analisi tracciata del Sottosegretario al Ministero della Salute Adelfio Elio Cardinale. “Questa mole così cospicua di prestazioni – ha affermato Cardinale – deve però indurre gli organi competenti a una più attenta analisi dell’appropriatezza delle prestazioni e a controllare la dose di radiazioni assorbita dalla popolazione, anche in rapporto alle normative europee di prossima emanazione. Un’indagine statistica – ha precisato il Sottosegretario – afferma che, già nel 2006, l’esposizione a radiazioni ionizzanti aveva superato il fondo naturale”.
TORNA INDIETRO