martedì, 24 novembre 2020
Medinews
7 Maggio 2009

CARCINOMA EPATICO QUALE CAUSA DI MORTE IN PAZIENTI CON INFEZIONE DA HIV

Studio epidemiologico francese di mortalità nei pazienti con infezione da HIV, complicata da comorbilità con HBV o HCV: il trattamento antivirale permette, però, il controllo e la stabilizzazione della mortalità solo nei pazienti con co-infezione da HBV e non da HCV

Un’esposizione più prolungata al virus dell’epatite C (HCV) o B (HBV) e l’aumentata frequenza del trattamento per l’epatite possono avere un impatto sulla mortalità epatica in pazienti con co-infezione da HIV (Human Immunodeficiency Virus). In questo studio, pubblicato nel Journal of Hepatology (leggi abstract originale), gli autori indicano la proporzione di decessi legati a malattie epatiche nei pazienti con infezione da HIV nel 2005, rispetto al 2000. In questa indagine, che ha coinvolto 341 reparti di ospedali francesi, sono stati registrati tutti i decessi dei pazienti con HIV: tutti i casi di morte per cirrosi, carcinoma epatico o epatite fulminante erano specificamente legati a malattia del fegato. Dei 898 decessi registrati nel 2005, quelli legati a malattia del fegato sono stati il 15.4%, rispetto al 13.4% nel 2000. Tra questi, l’epatocarcinoma è aumentato come causa di morte dal 15% al 25% (p = 0.04). A sua volta, tra le morti per carcinoma epatico, nel 2000 il 10% era rappresentato dai pazienti con infezione da HCV, mentre nel 2005 questo valore si alzava al 25% (p = 0.03). Metà di questi decessi riguardava pazienti trattati per infezione da HCV, ma il 98% di questi era ancora positivo all’HCV-RNA al momento del decesso. La percentuale delle morti legate a HBV, invece, è rimasta invariata nello stesso periodo. I decessi legati a malattia epatica, principalmente cancro, sono aumentati in Francia nei pazienti con infezione dal HIV, malgrado la diffusione del trattamento per HCV. La stabilità del valore relativo ai casi di morte legata a HBV invece può essere spiegata dall’uso di farmaci antiretrovirali attivi sulle due infezioni.


Liver Cancer Newsgroup – Numero 5 – Maggio 2009
TORNA INDIETRO