sabato, 4 febbraio 2023
Medinews
13 Settembre 2010

CARCINOMA EPATICO: IN PAZIENTI CIRROTICI FATTORI DI RISCHIO METABOLICO SONO COMORBILITÀ

Sovrappeso e obesità, ipertensione, diabete, malattia coronarica e iperlipidemia rappresentano un importante problema sanitario ed aumentano il rischio di cirrosi e tumore al fegato. Recenti studi hanno identificato casi di carcinoma epatico sviluppatisi in seguito a cirrosi criptogenica e hanno proposto come causa, per molti di essi, la steatosi epatica non-alcolica (NAFLD). Ricercatori dell’Università di Barcellona (Spagna) e colleghi statunitensi hanno valutato la prevalenza dei fattori di rischio metabolico associati a NAFLD nei pazienti con carcinoma epatico per determinare se lo stato NAFLD possa aver giocato un ruolo nello sviluppo del tumore. I pazienti con carcinoma epatico e cirrosi sono stati abbinati secondo età, sesso e classe Child-Pugh. Ogni paziente è stato sottoposto a un colloquio per valutare la storia familiare e personale, che includeva i fattori di rischio metabolico, a esame fisico completo con misure morfometriche e analisi del sangue per determinare la funzionalità epatica e l’eziologia della cirrosi. Sono stati inclusi 70 pazienti con carcinoma epatico e 64 cirrotici senza tumore al fegato: 66 pazienti (49%) erano in sovrappeso e 37 (28%) obesi (indice di massa corporea mediano 27.6; range: 19 – 41). Nel totale, 56 pazienti (42%) mostravano adiposità centrale, 62 (46%) erano ipertesi, 46 (34%) erano diabetici di tipo 2, 7 (5%) avevano malattia coronarica e 48 (36%) erano iperlipidemici. Non sono state osservate differenze nella distribuzione dei fattori di rischio metabolico tra i due gruppi. La principale causa di cirrosi era l’infezione da virus dell’epatite C (83 pazienti, 62%) e solo in due pazienti (1.4%) l’eziologia della cirrosi non è stata determinata, entrambi però avevano carcinoma epatico e fattori di rischio metabolico. Lo studio pubblicato nella rivista European Journal of Gastroenterology and Hepatology (leggi abstract originale) indica che i fattori di rischio metabolico rappresentano un importante problema sanitario nei pazienti con malattia epatica, indipendentemente dalla presenza di carcinoma epatico. Questi fattori metabolici possono però essere essi stessi fattori di rischio di malattia epatica e cirrosi, anche quando altre cause note di cirrosi sono evidenti.
TORNA INDIETRO