domenica, 5 febbraio 2023
Medinews
16 Febbraio 2010

CARCINOMA EPATICO CONSEGUENTE A NASH ANCHE IN ASSENZA DI CIRROSI

Il tumore può insorgere anche se non esistono alterazioni patologiche del parenchima epatico, ma fino a conferma dei risultati è necessario monitorare i pazienti NASH cirrotici e non. Le modalità di manifestazione del carcinoma epatico come complicanza della steatoepatite non alcolica (NASH) sono ancora controverse. La maggior parte dei tumori epatici legati a NASH si crede si possano sviluppare dal fegato cirrotico, ma recentemente sono stati osservati casi di tumore anche in pazienti NASH non cirrotici. Lo studio pubblicato nella rivista Journal of Gastroenterology (leggi abstract originale) è stato disegnato per valutare le caratteristiche del tumore epatico in pazienti NASH dopo diagnosi molto accurata sui campioni provenienti dalla resezione chirurgica, masse più grandi quindi rispetto a quelle ottenute con la biopsia. Ricercatori giapponesi hanno arruolato 1168 pazienti sottoposti a resezione epatica all’Osaka Medical Center for Cancer and Cardiovascular Diseases. I pazienti che mostravano cause cliniche di disfunzione epatica cronica, come epatite virale o alcolica, sono stati esclusi. La diagnosi istologica di NASH è stata confermata secondo i criteri di Brunt. Otto pazienti (1%) hanno ricevuto diagnosi di NASH, sei dei quali (75%) non mostravano segni di cirrosi nelle aree non tumorali; 5 pazienti non cirrotici presentavano fibrosi di grado leggero (F2) e uno di grado moderato (F3). Tutti avevano malattie metaboliche. Sebbene i pazienti senza cirrosi abbiano ricevuto esito patologico TMN del tumore in stadio I o II, 3 (50%) hanno mostrato numerose recidive del tumore entro un breve periodo dalla procedura chirurgica. Lo studio suggerisce che il carcinoma epatico possa insorgere frequentemente in pazienti con NASH senza segni di cirrosi, ma ulteriori studi sono necessari per confermare queste osservazioni. Nel frattempo è anche utile garantire un adeguato screening del carcinoma epatico nei pazienti NASH sia cirrotici che non cirrotici.
TORNA INDIETRO