mercoledì, 25 novembre 2020
Medinews
22 Giugno 2009

CARATTERISTICHE CLINICHE DEL CARCINOMA RENALE NELLE DONNE

Le neoplasie renali, in media di grado e stadio più basso nel sesso femminile rispetto agli uomini, presentano caratteristiche più sfavorevoli nelle giovani donne. Le caratteristiche cliniche, quali sesso, età alla diagnosi, massa istologica tumorale, sottotipo istologico, grado nucleare di Fuhrman e stadio della malattia TNM, sono state valutate in 881 pazienti consecutivi con carcinoma renale trattati con nefrectomia (parziale) al dipartimento di urologia della Shandong University nel periodo 1998-2006. Sono state analizzate le caratteristiche nei due sessi e in 3 gruppi di età nelle donne ( 40, 41-59 e 60 anni). Lo studio, pubblicato nella rivista International Journal of Urology (leggi abstract originale), ha evidenziato tumori di basso grado nel 79.3% delle pazienti di sesso femminile e nel 64.1% dei maschi (p < 0.001). La percentuale di tumori in stadio T1-2 era del 76.6% nelle donne e del 68.5% nei maschi (p = 0.011), in particolare, le donne manifestavano più frequentemente tumori di grado T1-2N0M0 (73.0% vs 64.3%; p = 0.009). Dall’osservazione dei 3 gruppi d’età alla diagnosi è emerso che le pazienti più giovani avevano un numero maggiore di: tumori a istologia più sfavorevole (8.7% vs 5.1% vs 4.3%), di grado di Fuhrman 3-4 (23.9%, 23.1% e 17.7%, rispettivamente nei tre gruppi) e in stadio T3-4 (28.3% vs 23.1% vs 22.0%). Rispetto ai pazienti maschi, le donne presentavano quindi più basso stadio e grado tumorale, ma quelle più giovani manifestavano più frequentemente tumori ad istologia sfavorevole, di più alto grado e stadio rispetto alle più anziane.
TORNA INDIETRO