Medinews
9 Settembre 2014

“CANCRO? NO GRAZIE!”, A TORINO VA IN SCENA IL PRIMO “FESTIVAL DELLA PREVENZIONE” ONCOLOGICA”

Torino, la “Capitale europea dello sport 2015”, si prepara a ospitare una manifestazione unica al mondo. L’AIOM e la Fondazione “Insieme contro il Cancro” scenderanno in campo nel capoluogo piemontese da venerdì 19 a domenica 21 settembre con “Cancro? No grazie!”. Una tre giorni di eventi dedicata alla sensibilizzazione della cittadinanza sull’importanza degli stili di vita sani, con incontri nelle scuole e nei centri anziani, convegni scientifici, appuntamenti nelle piazze e allo stadio Olimpico, passeggiate di salute. A questi eventi parteciperanno tra gli altri Sergio Chiamparino (Presidente Regione Piemonte e Presidente Conferenza Stato-Regioni), Fulvio Moirano (Direttore Regionale Sanità Piemonte), Sergio Pecorelli (Presidente AIFA), Oscar Bertetto (Direttore Rete Oncologica Piemonte Valle d’Aosta), Antonio Saitta (Assessore alla Sanità Regione Piemonte) e Elide Tisi (Vicesindaco e Assessore al Welfare del Comune di Torino). Tanti i testimonial che si faranno portatori dei messaggi di prevenzione: da Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus a Valentina Vezzali, parlamentare e pluricampionessa olimpica, da Ciro Ferrara, allenatore ed ex calciatore ad Aldo Montano, campione olimpico, da Antonio Nocerino, calciatore del Torino a Maurizio Damilano, campione olimpico di marcia. “La nostra Associazione è da tempo impegnata nella promozione di campagne innovative nel campo della prevenzione oncologica – sottolinea il Presidente AIOM, Stefano Cascinu -. Informare la popolazione sulle possibilità di ridurre il rischio oncologico è infatti uno dei nostri obiettivi principali. Per trasmettere questi messaggi abbiamo deciso di promuovere per la prima volta in assoluto il ‘Festival della prevenzione e dell’innovazione in oncologia”. L’iniziativa è resa possibile grazie ad un educational grant di Roche ed è realizzata in collaborazione con Regione Piemonte, Comune di Torino, Rete Oncologica Piemonte/Valle d’Aosta e con il patrocinio di AIMaC e Favo.

Per maggiori informazioni www.cancronograzie.org
TORNA INDIETRO