sabato, 4 febbraio 2023
Medinews
2 Novembre 2010

CANCRO INVASIVO DELLA CERVICE E GENOTIPI DI HPV

Lo studio pubblicato nella rivista The Lancet Oncology (leggi abstract originale) rappresenta, secondo gli autori, la più ampia valutazione dei genotipi di HPV (Human Papilloma Virus) condotta ad oggi. I genotipi HPV 16, 18, 31, 33, 35, 45, 52 e 58 dovrebbero avere la priorità, dopo valutazione degli effetti cross-protettivi degli attuali vaccini, e per formulare raccomandazioni sull’uso di vaccini HPV polivalenti di seconda generazione. Gli autori suggeriscono inoltre test di screening di HPV-DNA tipo-specifici ad alto rischio e protocolli focalizzati sui genotipi HPV 16, 18 e 45. La conoscenza della distribuzione dei genotipi di HPV nel cancro invasivo della cervice è cruciale per la futura introduzione di vaccini preventivi. Ricercatori afferenti al Retrospective International Survey and HPV Time Trends Study Group hanno voluto identificare nuovi dati generalizzati sulla distribuzione mondiale dei genotipi nelle pazienti con cancro invasivo della cervice. Campioni in paraffina di cancro invasivo della cervice, confermato istologicamente, sono stati raccolti in 38 Paesi (in Europa, Nord America, Sud America centrale, Africa, Asia e Oceania). I criteri di inclusione erano la conferma patologica di cancro invasivo della cervice di origine epiteliale, nel campione di tessuto selezionato per l’analisi di HPV-DNA, e l’anno della diagnosi. L’analisi della presenza di HPV è stata eseguita con PCR, attraverso l’uso di primers SPF-10 ad ampio spettro, seguita da immunodosaggio enzimatico del DNA e genotipizzazione con ibridizzazione inversa. L’analisi della sequenza è stata condotta per caratterizzare i campioni HPV-positivi contenenti tipi non noti di HPV. L’analisi dei dati includeva algoritmi di infezioni multiple per la stima del contributo relativo di tipi specifici. Sono stati raccolti 22661 campioni in paraffina da 14249 donne. Nello studio erano inclusi 10575 casi di cancro invasivo della cervice: 8977 (85%) erano positivi a HPV-DNA. I tipi più comuni di HPV erano 16, 18, 31, 33, 35, 45, 52 e 58 con il contributo combinato mondiale relativo di 8196 degli 8977 valutati (91%, IC 95%: 90 – 92): i tipi HPV 16 e 58 sono stati rilevati in 6357 degli 8977 casi di cancro invasivo della cervice (71%, IC 95%: 70 – 72) e i tipi HPV 16, 18 e 45 in 443 dei 470 casi di adenocarcinoma cervicale (94%, IC 95%: 92 – 96). Tipi non noti, identificati con analisi della sequenza, erano HPV 26, 30, 61, 67, 82 e 91 in 103 (1%) degli 8977 casi di cancro invasivo della cervice. I tumori invasivi della cervice legati ai tipi HPV 16, 18 o 45 si manifestavano nelle donne ad un’età più giovane di quelle con tipi di HPV diverso (50.0 anni, IC 95%: 49.6 – 50.4; 48.2 anni, IC 95%: 47.3 – 49.2; 46.8 anni, IC 95%: 46.6 – 48.1 e 55.5 anni, IC 95%: 54.9 – 56.1; rispettivamente).
TORNA INDIETRO