sabato, 28 gennaio 2023
Medinews
6 Aprile 2010

CAMPANIA: “PASCALE” DI NAPOLI ISTITUTO DI RIFERIMENTO PET-TAC

L’istituto nazionale per i tumori “G.Pascale” di Napoli è il riferimento regionale in Campania per la radiofarmacia per tutte le Pet-Tac pubbliche. E’ questo uno dei punti salienti del protocollo d’intesa siglato tra l’assessore alla Sanità campana Mario Santangelo e il direttore generale del “Pascale” Tonino Pedicini. Sviluppato in piena coerenza con le indicazioni contenute nel piano oncologico nazionale emanato dal ministero della Salute e con le direttive emesse dal Consiglio di indirizzo e verifica dell’Irccs napoletano, il protocollo ha durata triennale e rispetto al precedente non comporta alcun onere finanziario aggiuntivo per la Regione. Con gli stessi fondi, stanziati tre anni fa, l’istituto si impegna a portare avanti nuovi e più ambiziosi obiettivi di salute pubblica nella lotta contro il cancro. Il documento conferma il “Pascale” quale centro di riferimento della rete oncologica regionale e lo individua quale centro di II livello per gli screening territoriali per la prevenzione di cervice, mammella e colon retto, nonché struttura di coordinamento e supporto delle attività dei registri tumori. E gli affida, appunto, tramite il centro di ricerca di Mercogliano, dove e’ in avanzata fase di costruzione un modernissimo ciclotrone per la produzione di radiofarmaci, il compito di fungere da radiofarmacia per tutte le Pet Tac pubbliche della Campania.
TORNA INDIETRO