lunedì, 29 novembre 2021
Medinews
11 Marzo 2013

BALDUZZI, SULLA SANITÀ NON DECIDANO SOLO I MINISTRI DELL’ECONOMIA

“Il problema della sostenibilità dei sistemi sanitari in tempi di crisi, non può essere riservato ai Ministri dell’Economia e delle Finanze, né nei singoli Stati membri, né a livello europeo”. E’ quanto ha affermato il Ministro della Salute, Renato Balduzzi, intervenendo la scorsa settimana al Consiglio informale dei Ministri della salute dell’Unione Europea. “La sostenibilità di un sistema – ha spiegato Balduzzi – è strettamente legata alla fiducia dei suoi diversi attori e nella sua capacità di reggere alle sfide, che in sanità sono quelle dell’invecchiamento della popolazione, della cronicità, delle aspettative di cura e delle nuove tecnologia”. Tuttavia, ha proseguito il Ministro, “affinché ci sia fiducia occorre che la comunicazione delle risposte alla crisi sia molto attenta. Non bisogna parlare di tagli, ma di riorganizzazione, non di minor spesa, ma di migliore spesa, non di superamento dell’universalismo, ma di universalismo più solidale, in cui chi ha di più paghi molto di più, ma tutti siano garantiti e aiutati”. “Tre sono le strade da percorrere – ha proseguito il Ministro uscente italiano -: lotta agli sprechi e alla inappropriatezza clinica e organizzativa; autonomismo responsabile; investimenti in prevenzione, materia nella quale l’Italia è il fanalino di coda in Europa”.
TORNA INDIETRO