mercoledì, 21 aprile 2021
Medinews
4 Marzo 2013

BALDUZZI: “SU MALATTIE RARE E LEA FINIRÒ IL PERCORSO INIZIATO UN ANNO FA”

“Abbiamo rispettato gli impegni presi e due provvedimenti sono ormai prossimi alla definizione: l’aggiornamento dei livelli elementari di assistenza (LEA) e il Piano Sanitario delle malattie rare”. E’ quanto ha affermato il Ministro della Salute uscente Renato Balduzzi. “In questi mesi di sede vacante del ministero – ha affermato il titolare del dicastero della salute – dobbiamo riuscire, ancora di più, a dire e fare cose vere. Sull’aggiornamento dei Lea c’è stato un confronto tra diversi punti di vista, ora ci sarà una valutazione dei livelli territoriali”. La bozza licenziata da Balduzzi è stata infatti inviata al Ministero dell’Economia e alla Conferenza Stato Regioni a fine dicembre. “Sul Piano Sanitario – ha proseguito il Ministro – abbiamo avuto una consultazione allargata che non è nelle tradizioni italiane. Abbiamo avuto un appoggio più dalle associazioni che dalle società scientifiche. Il riparto 2012 della sanità prevede 20 milioni di euro per l’insieme delle malattie rare e 15 milioni per i tumori rari. Non intendo – ha concluso Balduzzi – lasciare invano queste settimane per aspettare un Godot che potrebbe non arrivare in tempo. Insieme abbiamo iniziato e insieme finiremo il percorso sulle patologie rare”.
TORNA INDIETRO