Medinews
16 Ottobre 2012

BALDUZZI, LE REGIONI APPREZZINO LO SFORZO DEL GOVERNO PER RIDURRE I TAGLI

Per il 2013 la riduzione del finanziamento alla sanità ammonterà a 600 milioni. E’ quanto ha stabilito mercoledì scorso il Consiglio dei Ministri. “Non si tagliano i servizi – ha sottolineato il Ministro della Salute Renato Balduzzi -, si cerca di risparmiare in quei settori dove, secondo i calcoli e la documentazione analizzata, c’è ancora margine come per l’acquisto di beni, servizi non sanitari e i dispositivi medici. Il Governo ha valutato approfonditamente il SSN e le sue caratteristiche e rispetto ad alcune ipotesi che erano circolate ha ridotto fortemente per il prossimo anno il concorso della sanità a questa nuova fase di spending review. Il SSN è una struttura a rete, se questa non funziona o non è efficiente ci sono dei problemi. Bisogna riorganizzare i servizi affinché siano più efficienti”. “Mi auguro che le Regioni apprezzino lo sforzo fatto da tutto il Governo per ridurre ulteriori tagli alla sanità previsti inizialmente dalla legge di stabilità – ha auspicato Balduzzi -. Dove ci sono più sprechi è anche più bassa la qualità dei servizi offerti ai cittadini. Quindi stiamo lavorando per vedere come poter risparmiare e come migliorare l’offerta del servizio sanitario”.
TORNA INDIETRO