sabato, 28 novembre 2020
Medinews
5 Giugno 2012

BALDUZZI: LA SPENDING REVIEW NON PREVEDE I TAGLI LINEARI ALLA SANITÀ

Nella sanità ogni anno vengono spesi circa 30 miliardi, di cui almeno 7 possono essere rivisti entro breve tempo. Potrebbe essere questa una delle misure da mettere in atto nell’ambito della spending review per racimolare quel miliardo e mezzo che si punta a ottenere dal comparto sanitario. E’ quanto sostiene il Ministro della Salute Renato Balduzzi. “Le risorse, non arriveranno però da tagli lineari – ha rassicurato il Ministro – ma da una ristrutturazione e riqualificazione della spesa. Dovrebbe essere salvo quindi il “fondino” per gli obiettivi di piano che ammonta giusto a 1,5 miliardi, che le Regioni temevano di vedere falciato dopo l’ennesimo rinvio del via libera al riparto del Fondo sanitario 2012. Sarà da vedere se alla prossima Conferenza Stato-Regioni il nodo sarà sciolto. Intanto per dare una mano alle autonomie locali a razionalizzare la spesa sanitaria – ha ricordato Balduzzi – è già stata attiva l’autorità di controllo sui contratti pubblici che, insieme all’Agenas, sta portando a termine una rilevazione dei prezzi di acquisto per un ampio paniere di beni, dalle siringhe al pasto alla mensa degli ospedali. Entro luglio l’autorità metterà online i prezzi di riferimento cui dovranno attenersi Regioni e singole Asl, in attesa che arrivino i veri e proprio costi standard”.
TORNA INDIETRO