martedì, 5 luglio 2022
Medinews
6 Giugno 2012

ASCO 2012, A CHICAGO OLTRE 30MILA ONCOLOGI DA TUTTO IL MONDO

Oltre 30mila oncologi provenienti da tutto il mondo, più di 4.500 studi clinici presentati, migliaia di ospiti e giornalisti accreditati. Sono questi i numeri che descrivono il 48esimo congresso annuale dell’Asco, che si è svolto a Chicago dall’1 al 5 giugno. Il meeting è stato un’importante occasione per fare il punto sulle terapie, i miglioramenti della sopravvivenza e i nuovi farmaci. Particolare attenzione quest’anno è stata dedicata ai temi legati ai costi delle terapie e al calo delle risorse pubbliche messe a disposizione per la ricerca contro i tumori nel periodo di crisi economica che i Paesi stanno affrontando. “Dopo quasi 50 anni dall’inizio dell’oncologia moderna, possiamo chiaramente vedere i frutti delle nostre ricerche – ha affermato il Presidente Asco Michael Link -. I risultati presentati al nostro congresso fanno parte del nuovo capitolo della storia del progresso contro il cancro. Certo la strada da percorrere è ancora lunga, ma un obiettivo importante è già stato realizzato: oggi molte forme di cancro non sono più mortali”.
TORNA INDIETRO