martedì, 24 novembre 2020
Medinews
12 Gennaio 2009

ARS ET SCIENTIA

Cari Colleghi,
Le Farmacie Comunali Riunite di Reggio Emilia a partire dal 2009 cominceranno a pubblicare nel loro sito la rivista Ars et Scientia che sarà solo on line e avrà cadenza trimestrale. Questo è un ottimo punto di partenza in quanto le Farmacie Comunali Riunite già pubblicano la rivista “Informazioni sui farmaci” diretta da Albano Del Favero, che è uno dei pochi bollettini indipendenti di informazione scientifica sul farmaco riconosciuti a livello internazionale. Ars et Scientia manterrà lo stesso stile, la stessa metodologia e lo stesso spirito di Techne di cui purtroppo la Elsevier, che aveva registrato la rivista a Milano, non ci ha permesso di utilizzare il nome nonostante fosse stato ideato da Enzo Ballatori. E’ previsto un numero zero che dovrebbe riassumere i progressi della ricerca raggiunti nel 2008 nelle differenti aree dell’oncologia. In tale numero verranno presentati i contributi di tutti gli autori delle 15 sezioni che ricordiamo sono: oncoematologia pediatrica, tumori polmonari e del mediastino, tumori dell’apparato genitale femminile, terapie farmacologiche innovative, neoplasie ematologiche, radioterapia, qualità di vita e farmacoeconomia, neoplasie testa e collo, tumori del sistema nervoso centrale e periferico, melanomi, tumori dell’apparato gastrointestinale, medicina palliativa, carcinoma della mammella, tumori dell’apparato genitale maschile e urinario, tumori rari. A partire dal marzo 2009 poi ogni autore pubblicherà un aggiornamento semestrale del proprio argomento alternandosi sette e otto sezioni della rivista. Ovviamente la rivista aprirà ogni numero con un editoriale riguardante problematiche sanitarie generali e presenterà una sezione opinioni a confronto a cui contribuiranno esperti nazionali. Sarà possibile accedere all’abstract dell’articolo segnalato da ogni autore tramite una connessione con PubMed. Essendo Ars et Scientia in Internet sarà ovviamente più facile un dibattito aperto sulle varie problematiche che via via saranno discusse nella rivista. Non solo la rivista sarà aperta anche a qualsiasi commento, lettera, critica che il lettore vorrà fare.

Fausto Roila e Enzo Ballatori
TORNA INDIETRO