mercoledì, 29 maggio 2024
Medinews
28 Aprile 2009

APPROVATO DALL’EMEA PRIMO ANTICORPO TRIFUNZIONALE CONTRO L’ASCITE MALIGNA

Via libera dal 20 aprile scorso da parte della Commissione europea all’uso di catumaxomab nell’ascite maligna. L’approvazione è stata ottenuta sulla base dei risultati di uno studio clinico internazionale di fase II/III che ha mostrato un miglioramento significativo, rispetto ai controlli, della sopravvivenza libera da paracentesi nei pazienti con carcinomi EpCAM positivi trattati con catumaxomab. Il suo utilizzo dovrà essere limitato al trattamento dell’ascite maligna nei pazienti non eleggibili o refrattari alla terapia standard. Il catumaxomab ha un meccanismo d’azione trifunzionale, che promuove l’azione del sistema immunitario del paziente per distruggere le cellule tumorali, e deve essere somministrato in 4 dosi crescenti per infusione intraperitoneale dopo drenaggio del liquido ascitico. L’ascite maligna si manifesta più frequentemente nei carcinomi dell’ovaio, dello stomaco e del pancreas, con incidenza del 20-50%, e proprio in questi tumori viene espresso l’antigene EpCAM. Catumaxomab verrà commercializzato da Fresenius Biotech in Germania entro il mese di maggio e successivamente negli altri paesi dell’Unione Europea.
TORNA INDIETRO