giovedì, 2 febbraio 2023
Medinews
19 Gennaio 2010

ANCHE PER UOMINI PROTEZIONE CARDIOVASCOLARE DA ORMONI

Gli estrogeni femminili proteggono la donna dai danni all’apparato cardiaco. Ma un nuovo studio australiano ha scoperto che molto probabilmente anche gli ormoni maschili svolgono la stessa funzione ma che è il livello di questi a influenzare la qualità dei risultati. I ricercatori hanno notato che cellule derivate dal cordone ombelicale di un feto maschile rispondevano all’azione degli ormoni maschili movimentandosi e moltiplicandosi – un chiaro segno di attività che contraddistingue la formazione e la crescita di un nuovo vaso sanguigno. Hanno poi osservato i danni prodotti da un attacco cardiaco in un gruppo di topi castrati che producono pochi ormoni maschili. Il cuore di questi topi ha subito diversi e visibili danni, tuttavia dopo essere stati trattati con gli androgeni questi hanno mostrato un’accelerazione della guarigione. Al momento la terapia androgenica è utilizzata per aumentare le prestazioni energetiche e della massa muscolare, nonché in trattamenti anti-età. Tuttavia, i ricercatori suggeriscono che un giorno possa essere usata nel trattamento delle persone a rischio di malattie cardiache. Un po’ di cautela nell’utilizzo degli androgeni in terapia è stata avanzata in quanto si ritiene che questi ormoni siano collegati alla crescita delle cellule cancerogene nel cancro alla prostata. Lo studio è stato pubblicato sul “Journal of Experimental Medicine”.

La Stampa.it
TORNA INDIETRO