sabato, 5 dicembre 2020
Medinews
2 Maggio 2011

ANALGESIA EPIDURALE PERIOPERATORIA NELLA CHIRURGIA ADDOMINALE MAGGIORE PER CANCRO

L’uso del blocco epidurale durante e immediatamente dopo chirurgia oncologica addominale non sembra associato a migliore sopravvivenza libera da cancro. Ricercatori della Monash University, Alfred Hospital di Melbourne per l’ANZCA Trials Group hanno comparato la recidiva e la sopravvivenza a lungo termine in uno studio prospettico randomizzato controllato, con lungo follow-up, in cui 503 pazienti adulti, ricoverati in 23 ospedali australiani, neozelandesi e asiatici, sono stati assegnati a ricevere anestesia generale con o senza blocco epidurale, protratto per almeno 3 giorni dopo chirurgia addominale maggiore, potenzialmente curativa, per tumore. La sopravvivenza libera da cancro, con analisi ‘intention-to-treat’, era l’endpoint primario. I dati di follow-up a lungo termine erano disponibili per il 94% dei pazienti eleggibili (n = 446). Nello studio pubblicato sulla rivista British Medical Journal (leggi abstract originale), il tempo mediano alla recidiva del cancro o morte è risultato di 2.8 anni (intervallo di confidenza [IC] 95%: 0.7 – 8.7) nel gruppo di controllo e di 2.6 anni (IC 95%: 0.7 – 8.7) nei pazienti sottoposti a blocco epidurale (p = 0.61). La sopravvivenza libera da recidiva era simile nei due gruppi (hazard ratio 0.95, IC 95%: 0.76 – 1.17; p = 0.61).
TORNA INDIETRO