giovedì, 3 dicembre 2020
Medinews
11 Aprile 2011

ALBERTO GILARDINO: “RAGAZZI, CON IL CANCRO NON FATE AUTOGOL”

Non fare autogol” sbarca sulle rive dell’Arno. La terza tappa del progetto educazionale dell’Aiom si è tenuta a Firenze giovedì scorso all’Istituto “Sassetti-Peruzzi”, e ha visto la partecipazione come testimonial del campione del Mondo e centravanti della Fiorentina Alberto Gilardino. L’incontro nel capoluogo toscano è stato dedicato, in particolare, ai rischi collegati all’eccessiva esposizione al sole e all’utilizzo delle lampade abbronzanti. Il progetto è reso possibile grazie a Boehringer-Ingelheim. “Oggi oltre due milioni di italiani hanno affrontato un cancro, di questi un milione e mezzo l’ha superato – ha sottolineato la prof.ssa Editta Baldini, coordinatore regionale AIOM per la Toscana –. Nella nostra regione sono 167.000 e la sopravvivenza a 5 anni è del 55% fra gli uomini e del 63% fra le donne. Questo dimostra l’efficacia dei programmi di prevenzione, i progressi nella diagnosi e gli avanzamenti raggiunti nelle terapie. L’attuale riduzione di mortalità porta l’Italia al livello dei Paesi occidentali più avanzati”.
TORNA INDIETRO