venerdì, 19 luglio 2024
Medinews
16 Ottobre 2013

AIOM: STOP ALLE COMMISSIONI REGIONALI SUI PRONTUARI DEI FARMACI

Basta alle commissioni regionali per i prontuari dei farmaci, che replicano il lavoro delle agenzie regolatorie e allungano i tempi di accesso ai farmaci per i malati E’ questa la richiesta avanzata dall’AIOM in occasione del suo congresso nazionale che si è svolto a Milano dal 11 al 13 ottobre scorso. “Innovazione e sostenibilità devono convivere, visto che i nuovi farmaci saranno sempre più costosi – ha spiegato il Presidente AIOM Stefano Cascinu -. Il problema è che ogni regione ha la sua sottocommissione, che fa quello che prima hanno già fatto l’EMA e l’AIFA. L’assurdo è che alcune Regioni possono autorizzare un farmaco nel proprio prontuario, e altre no, creando così degli scompensi a livello nazionale e di sistema. Andare avanti con 20 commissioni diverse è inutile. E’ un sistema che va superato dal punto di vista normativo. Chiediamo un impegno del Governo a tal proposito”.
TORNA INDIETRO