lunedì, 23 novembre 2020
Medinews
5 Aprile 2011

AIFA, TAGLI AI PREZZI DI OLTRE 4MILA EQUIVALENTI

Dalla metà di aprile i prezzi di oltre 4mila confezioni di farmaci equivalenti (generici e originator) caleranno dal 10 al 40%. E’ quanto prevede un intervento approvato la settimana scorsa dall’Aifa con l’obiettivo di ridurre la spesa farmaceutica convenzionata di oltre 830 milioni di euro, 625 dei quali sul budget di quest’anno. Si tratta in sostanza dell’applicazione di quanto prevedeva la Manovra dell’estate scorsa (il dl 78 convertito nella legge 122/2010), che affidava all’Agenzia l’incarico di allineare i prezzi degli “off patent” alle medie in vigore nei principali paesi europei. Per giungere a questo scopo l’Aifa ha preparato un complicato meccanismo che coinvolge più di 4mila confezioni: per 2.298 di queste il prezzo scenderà del 10%, per 768 dal 10 al 20%, per 251 dal 20 al 30% e per altre 703 dal 30 al 40%. In sostanza, sono stati presi a riferimento i mercati di quattro paesi, Germania, Regno Unito, Francia e Spagna, e i raffronti sono stati poi corretti secondo una stima degli incrementi di vendite attesi per quest’anno. L’Aifa ha inoltre deciso di livellare dell’8% anche altre 1.702 confezioni di equivalenti, il cui prezzo risultava già allineato alla media europea. “Siamo riusciti a portare a casa qualche risparmio in più rispetto agli obblighi di legge cercando di limitare al massimo i danni” ha commentato il direttore generale Aifa, Guido Rasi.
TORNA INDIETRO