domenica, 5 febbraio 2023
Medinews
8 Marzo 2010

AIFA, ‘CABINA DI REGIA’ PER STUDI NON-PROFIT

“Serve una ‘cabina di regia’ per la ricerca indipendente in Italia”, affinché i frutti di questa attività trovino il giusto sbocco. Parola di Sergio Pecorelli, presidente dell’Aifa, che ne ha parlato al convegno ‘La ricerca indipendente in Italia a 5 anni dal decreto sugli studi ‘non-profit'”, organizzato a Roma all’Istituto superiore di sanità dalla Fadoi. “Bisogna stare attenti quando si apre un capitolo di tale importanza, come quello della ricerca ‘non-profit’ – ha detto Pecorelli – in particolare sul fatto che ci sia una cabina di regia, cui partecipino attori che conoscano le necessità del Paese: il ministero della Salute, l’Aifa, il mondo accademico ma anche l’industria, perché questa non è in contrapposizione con la ricerca non indipendente. Svolge semplicemente un’attività complementare e penso che le due debbano convivere e integrarsi fra loro”. Secondo il presidente Aifa, “un’attenzione particolare andrà data alla frammentazione dei progetti di ricerca e al trasferimento dei risultati ottenuti ai pazienti, altrimenti diventa solo un semplice esercizio, come ce ne sono tanti in Italia. I dati dei primi cinque anni sono comunque favorevoli – ha sottolineato – e c’è una spinta notevole alla partecipazione ai bandi, che è anche indice di voglia di emancipazione e di consapevolezza di poter chiedere aiuto anche al pubblico e non necessariamente a chi invece può avere un interesse particolare”.
TORNA INDIETRO