sabato, 28 gennaio 2023
Medinews
2 Novembre 2010

AGENAS APRE SPORTELLO AD HOC PER PROVIDER ECM ACCREDITATI, AL VIA ENTRO LA FINE DELL’ANNO

Uno sportello ad hoc per rispondere ai tanti interrogativi con cui si trovano a fare i conti i provider già accreditati per l’Ecm. Un canale che sappia dare risposte in materia di sanzioni, contributi, interpretazione del regolamento e tanto altro ancora. E’ il progetto a cui sta lavorando l’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, che dovrebbe partire entro la fine dell’anno. In linea di massima – secondo una fonte dell’Agenas – dovrebbe essere uno sportello virtuale, online. Un canale di comunicazione diretta attraverso Skype. Ma – sottolinea la fonte dell’Agenas – le modalità di attivazione sono varie e ancora tutte da definire. L’idea del canale aggiuntivo, oltre al call center attualmente a disposizione e aperto a tutti, è nata per rispondere alle tante richieste. L’intenzione, precisa la fonte dell’Agenas, era dedicare uno sportello che rispondesse solo ai quesiti e alle perplessità dei provider già accreditati.
TORNA INDIETRO