sabato, 28 novembre 2020
Medinews
6 Aprile 2009

88% MEDICI CHIEDE RIPRISTINO MINISTERO SALUTE

I medici italiani, circa 9 su 10, chiedono il ripristino del ministero della Salute, dicastero che con l’inizio dell’attuale legislatura è stato accorpato al Welfare. E’ quanto emerge da un sondaggio realizzato da ‘Quotivadis’, quotidiano online di informazione medico-scientifica di Univadis. Nello specifico, dall’indagine di Univadis emerge che il 44% dei camici bianchi considera il ministero della Salute “indispensabile” per una gestione corretta del Servizio sanitario nazionale. Favorevole al suo ripristino anche un ulteriore 44% di medici, che però lo vorrebbe “più snello nella sua struttura”. Non manca però un fronte contrario. Anche se in minoranza, c’è un 10% dei camici bianchi che dice “no” al ripristino del dicastero, e anzi promuove l’accorpamento al Welfare: una ‘fusione’ che, secondo questi professionisti, “funziona”. C’è infine un 2% di medici che non prende posizione e a domanda risponde: “Non saprei”.
TORNA INDIETRO