sabato, 5 dicembre 2020
Medinews
20 Gennaio 2009

60% MEDICI CHIEDE PIÙ SOLDI E TRASPARENZA NOMINE NEL 2009

Più soldi in busta paga, e maggiore trasparenza nelle assunzioni e nelle nomine di primari e manager. Ma anche strutture sanitarie più moderne e funzionali, dove poter svolgere il proprio lavoro. E’ quello che chiedono i medici italiani che, attraverso un sondaggio realizzato da ‘Quotivadis’, quotidiano online di informazione medico-scientifica di Univadis, hanno espresso le loro aspettative per il 2009, stilando una classifica dei ‘sogni nel cassetto’ della categoria. Per migliorare la propria condizione, il 33% dei medici non ha dubbi: “serve un trattamento economico più adeguato”. Buste paga più pesanti quindi, ma non solo. Il 27% dei camici bianchi vorrebbe finalmente che ci fosse “più trasparenza nelle assunzioni e nelle nomine dei dirigenti delle aziende sanitarie”. C’è poi un nutrito numero di medici, il 19%, che chiede di poter svolgere il proprio lavoro in “strutture sanitarie più moderne e funzionali”. C’è infine un dato che sembra svelare un certo pessimismo nella categoria. Il 20% dei medici che ha risposto al sondaggio, ha infatti affermato, senza mezzi termini, che dal nuovo anno “non si aspetta nulla”.
TORNA INDIETRO