mercoledì, 25 novembre 2020
Medinews
18 Dicembre 2008

37.000 MORTI OGNI ANNO IN UE PER INFEZIONI OSPEDALIERE

Bruxelles, 15 dicembre – Negli ospedali europei durante il ricovero un paziente su 10 soffre di complicazioni mentre uno su 20 contrae un’infezione, causa diretta di 37.000 decessi. Queste le stime rese note a Bruxelles dalla commissaria europea alla salute Androulla Vassiliou, che intende suggerire ai 27 nuove soluzioni per rafforzare la sicurezza dei pazienti in Europa. In particolare nei 27 Paesi Ue tra l’8 e il 12% dei pazienti esce dagli ospedali con conseguenze più o meno gravi legate esclusivamente al loro ricovero. Oltre alle infezioni ospedaliere (dovute al super-batterio stafiloccocco aureo resistente agli antibiotici) le altre cause dei decessi sono diagnosi sbagliate o tardive, errori medici e chirurgici. Per migliorare la sicurezza dei pazienti, riducendo il rischio delle infezioni al momento del ricovero in ospedale, Bruxelles suggerisce un approccio articolato anche se l’ultima parola, ha sottolineato il commissario, spetta alle autorità nazionali. Tra le misure preventive, migliorare l’igiene e adottare sistemi di controllo approfonditi.


SIEnews – Numero 24 – 18 dicembre 2008
TORNA INDIETRO