mercoledì, 8 febbraio 2023
Medinews
21 Dicembre 2009

1 ADOLESCENTE SU 3 HA IL VIZIO DEL FUMO, L’8% AMMETTE SPINELLO

I giovani italiani col vizio delle ‘bionde’ sono circa un adolescente su tre. Al Sud la percentuale di fumatori ‘in erba’ sale al 36%. Mentre l’8% dei giovanissimi (nel 2007 era il 4,7%, nel 2008 il 6,4%) ha ammesso di “farsi le canne”. Una percentuale “certamente sottostimata – secondo gli autori dell’indagine su “Abitudini e stili di vita degli adolescenti” 2009, diffusa dalla Società italiana di pediatria (Sip) – specie se si considera che il 37% ha dichiarato di avere amici che fumano” spinelli. Il 5% dei giovanissimi conosce ragazzi che hanno preso ecstasy (solo lo 0,3% ne ha ammesso l’uso) e il 9,1% conosce qualcuno che ha provato la cocaina. Il 40% del campione (1.300 studenti tra i 12 e i 14 anni), inoltre, beve vino; il 50% (57% dei maschi) birra e il 22,4% liquori. E il 13,3% (17,7% al Centro Italia) si è ubriacato almeno una volta. Il 20,2%, poi, trova ragionevole assumere farmaci o integratori per migliorare le prestazioni sportive (era il 18% nel 2008). “L’abitudine di bere alcolici – evidenzia Giorgio Rondini, pediatra dell’Università di Pavia – oltre a compromettere il sano e corretto sviluppo di un adolescente è spesso il primo passo verso l’uso di sostanze ‘da sballo'”. Inoltre “si è significativamente abbassata l’età in cui gli adolescenti entrano in contatto con la droga”, rileva l’esperto. E il bullismo? Il 64% degli intervistati dichiara di aver assistito a fenomeni simili. Un dato fortunatamente in calo (75% nel 2007), anche se i pediatri si chiedono se ciò sia dovuto a una reale contrazione del fenomeno o a una sorta di “assuefazione”. Il 41% dice che se fosse vittima di un bullo non lo rivelerebbe a un adulto; il 71% giudica male chi si comporta da bullo, ma il 5,4% dei maschi considera tipi simili “in gamba”.
TORNA INDIETRO