giovedì, 25 febbraio 2021
Medinews
22 Ottobre 2015

LA SIMG: “DIRE SI’ AI VACCINI, UN IMPEGNO ETICO PER MEDICI E PAZIENTI”

Roma, 22 ottobre 2015 – Il presidente Claudio Cricelli: “L’importanza delle immunizzazioni fa parte del bagaglio culturale e professionale di ogni clinico. Come società scientifica ci impegniamo a raddoppiare il tasso di copertura per l’influenza tra i medici di Medicina Generale e tutta la popolazione adulta nei prossimi due anni.”

Roma, 22 ottobre 2015 – “L’efficacia e la sicurezza dei vaccini sono supportate da solide evidenze scientifiche. Fanno parte a pieno titolo del bagaglio culturale e professionale del Medico Generale. Ci impegniamo ad intraprendere, insieme alle altre Associazioni scientifiche interessate, ogni azione volta a riaffermare e a promuovere le vaccinazioni nella popolazione, anche con nuove e opportune attività di comunicazione di massa”. La Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG) riafferma così l’impegno dei suoi iscritti alla pratica vaccinale attiva dopo le ultime polemiche sull’utilità e la sicurezza delle immunizzazioni antiinfluenzali e l’annuncio del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin di sanzionare i medici che sconsigliano i vaccini. “Le immunizzazioni hanno un valore universale e rappresentano il più importante strumento di prevenzione delle malattie infettive e di salvaguardia della salute pubblica – sottolinea il dott. Claudio Cricelli, presidente nazionale SIMG -. Hanno determinato l’eradicazione di terribili malattie quali il vaiolo e la polio. La SIMG considera l’impegno dei suoi iscritti a vaccinarsi come elemento di altissimo valore etico e morale da portare a testimonianza e magistero nei confronti di tutti i medici di Medicina Generale, della comunità scientifica, della Società tutta del nostro Paese. Un impegno scientifico, professionale ed etico che ci porta a promuovere e diffondere la ricerca, la corretta informazione e lo sviluppo di strumenti professionali con la finalità di una più ampia diffusione delle vaccinazioni nell’adulto. Innalzare il tasso di copertura vaccinale nella propria popolazione di assistiti – evidenzia Cricelli – rappresenta un obiettivo professionale prioritario dei medici della SIMG che negli anni si sono dotati di appositi strumenti professionali, in grado di favorire tale azione. Noi ci impegniamo a vaccinarsi ogni anno nei confronti dell’influenza stagionale e a raccomandare la vaccinazione ai Colleghi e al personale di studio. In questo momento, si assumono un impegno preciso: raddoppiare il tasso di copertura vaccinale per influenza tra i medici di Medicina Generale nei prossimi due anni” .
TORNA INDIETRO