Medinews
13 Ottobre 2013

CARMINE PINTO NUOVO PRESIDENTE ELETTO DEGLI ONCOLOGI ITALIANI

Milano, 13 ottobre 2013 – Il Direttore dell’Unità Operativa di Oncologia Medica del Policlinico S.Orsola – Malpighi di Bologna ha ricoperto per due anni la carica di Segretario: gli subentra Stefania Gori (Verona).Fabio Puglisi (Udine) è il Tesoriere

Carmine Pinto, Direttore dell’Unità Operativa di Oncologia Medica del Policlinico S.Orsola – Malpighi di Bologna, è il nuovo Presidente eletto dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), dopo il biennio da Segretario. È stato nominato ieri durante la seconda giornata del XV Congresso Nazionale della Società Scientifica a Milano, che ha visto la partecipazione di oltre 3.000 specialisti da tutta Italia. Stefania Gori (Verona) è il nuovo Segretario e Fabio Puglisi (Udine) il tesoriere. Il prof. Carmine Pinto, napoletano classe 1959 e bolognese di adozione, clinico e ricercatore riconosciuto di esperienza mondiale, ha coordinato i programmi nazionali per la caratterizzazione bio-molecolare e le terapie “personalizzate” nella cura dei tumori solidi, ed è stato fortemente impegnato nel nostro Paese per lo sviluppo della multidisciplinarietà nel trattamento delle patologie oncologiche. Particolare attenzione inoltre ha sempre rivolto all’umanizzazione, agli aspetti psicologici, riabilitativi e alla continuità di cura in Oncologia, e alla collaborazione con le associazioni dei pazienti. “Sono davvero felice e onorato che i soci mi abbiano nuovamente concesso la loro fiducia e pronto a continuare la mia avventura in AIOM – ha commentato il Presidente Eletto –. Il filo conduttore del mio programma sarà intervenire nei processi di cambiamento dell’oncologia italiana ed essere insieme strumento di governo di queste trasformazioni, in collaborazione con le Istituzioni, con una presenza continua e qualificata. Un impegno in cui credo fermamente. Sono convinto infatti che la Società scientifica rivesta un ruolo fondamentale per favorire il progresso delle conoscenze e lo scambio delle esperienze, indispensabili per rendere sempre più efficace la lotta al cancro”. Ogni anno si registrano 366.000 nuovi casi in Italia e oltre due milioni di persone vivono con questa malattia, quasi 170.000 in Emilia Romagna. L’AIOM è la più importante e rappresentativa Società Scientifica dell’oncologia italiana, che raggruppa oltre il 95% dei medici di questa disciplina. Durante il XV Congresso Nazionale di Milano è stato nominato tutto il nuovo Direttivo, in carica fino al 2015 e composto da: Massimo di Maio, Saverio Cinieri, Lucia Del Mastro, Giuseppe Altavilla, Giordano Beretta, Pierosandro Tagliaferri, Giuseppe Tonini, Rita Rosa Silva. “Sono certo – ha commentato Pinto – che il nuovo direttivo sarà in grado di tener fede alle alte aspettative che l’oncologia italiana si è guadagnata in questi anni”.
TORNA INDIETRO