venerdì, 4 dicembre 2020
Medinews
13 Giugno 2002

LA TERAPIA DEL DOLORE NEL PAZIENTE ANZIANO

1. l’età
2. la comorbidità cioè co-presenza di più malattie (in particolare insufficienza epatica e renale)
3. altri fattori:
– assunzione contemporanea di più farmaci (evento non raro nell’anziano)
– disordini alimentari
– carenze nutrizionali

Ecco i farmaci indicati dall’OMS per l’approccio classico al dolore, composto dalla successione di 3 stadi d’intervento:

1) FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei)
2) oppiacei deboli (+ FANS)
3) oppiacei forti (+ FANS)

Vi sono poi altri farmaci definiti come adiuvanti o co-analgesici, che possono contribuire in modo rilevante ad alleviare il dolore e a migliorare la qualità di vita del paziente, come gli ansiolitici, i tranquillanti e gli psicostimolanti.
TORNA INDIETRO