giovedì, 11 agosto 2022
Medinews
24 Settembre 2002

FISIOPATOLOGIA DELLE METASTASI OSSEE

Il microambiente osseo è infatti ricco di fattori di crescita che sono in grado di favorire la diffusione del tumore nell’osso, e di citochine, sostanze deputate alla modulazione dell’attività osteoclastica cioè quella di erosione dell’osso. Inoltre anche le cellule tumorali (o neoplastiche) producono in gran quantità questi stessi fattori solubili, accentuando così la formazione delle lesioni ossee. Tali fattori di crescita stimolano a loro volta la crescita tumorale. La disseminazione neoplastica ossea conduce pertanto ad un circolo vizioso con tendenza all’autoamplificazione: l’abnorme produzione di sostanze e fattori solubili da parte delle cellule tumorali, da un lato determina infatti una profonda alterazione del rimaneggiamento osseo e la perdita rilevante di massa ossea, dall’altro facilita la progressione della malattia neoplastica.
TORNA INDIETRO