martedì, 16 agosto 2022
Medinews
8 Giugno 2002

LA PROSTATA

La particolare posizione della prostata spiega come una sua alterazione influenzi il meccanismo della minzione.
Con l’età la prostata tende generalmente ad aumentare di volume (è la cosiddetta “ipertrofia o iperplasia prostatica”) e a causare dei disturbi a carico dello svuotamento vescicale.
La prostata è sede di malattie infiammatorie (prostatiti); ingrossamento benigno (ipertrofia prostatica benigna, I.P.B. o adenomatosi prostatica); tumori maligni (adenocarcinoma prostatico.). Il cancro della prostata colpisce circa il 10% degli uomini e, dopo i 50 anni, sarebbe opportuna una visita urologica a scopo preventivo ogni 12 mesi.
Per la sua sede sotto alla vescica e intorno all’uretra, la prostata influisce sul modo di urinare. Pertanto ogni volta che insorgono disturbi o alterazioni nella minzione la prostata può essere chiamata in causa.

Scarica

TORNA INDIETRO