sabato, 5 dicembre 2020
Medinews
27 Novembre 2002

I VOLONTARI E LA FORMAZIONE

La metodologia della formazione dei volontari dell’ANLAIDS consiste in incontri periodici organizzati su tre livelli di apprendimento: l’informazione, la sensibilizzazione e l’addestramento. Informazione: una precisa e semplice informazione sulle caratteristiche fondamentali del fenomeno AIDS, tenuta da medici e con testimonianze di chi questa realtà, in diverse condizioni, la vive. Sensibilizzazione: confronto tra quelle che sono le rappresentazioni sociali delI’AIDS, le proprie attribuzioni e il proprio atteggiamento. Addestramento: esercitazioni pratiche per sviluppare le capacità comunicative di trasferibilità dei contenuti appresi nei primi due livelli. L’uso di simulati e l’analisi di videoregistrazioni si sono dimostrati ottimi strumenti di apprendimento. La sezione lombarda dell’ANLAIDS ha attivato ‘Volontari on the road’, un programma di incontri periodici con medici e malati per la formazione di un Gruppo di Volontari per la sensibilizzazione dell’’uomo della strada’ sulla complessa realtà del fenomeno Aids. Superare l’indifferenza e i pregiudizi nei confronti dei sieropositivi, questi gli obiettivi degli incontri.

La LILA Milano coordina e gestisce numerosi corsi e cicli di formazione per volontari. I temi trattati nei corsi vertono sui seguenti aspetti:
– Aspetti sanitari e clinici dell’infezione da HIV e dell’AIDS
– Gli aspetti psico-sociali dell’infezione da HIV e dell’AIDS
– Gli aspetti legislativi dell’infezione da HIV e dell’AIDS
– Il counselling: l’approccio alla persona
– Gli interventi ispirati alla strategia della “Riduzione del Danno”
– La raccolta fondi e la promozione esterna

La CARITAS ha promosso e promuove la crescita di un volontariato qualificato attraverso percorsi formativi e di accompagnamento e la sensibilizzazione delle comunità nei confronti delle persone affette da HIV/AIDS e delle loro famiglie.

La Fondazione AIDS AIUTO–AIDS AID si occupa direttamente della formazione dei volontari che operano presso la II Divisione di Malattie Infettive del Sacco di Milano, degli ospedali di Busto Arsizio, di Cremona e di alcune comunità per malati di AIDS. I volontari formati da AIDS AIUTO prestano assistenza domiciliare, in un équipe composta anche da medici infettivologi, infermieri e psicologi.

Anche l’ASA, Associazione Solidarietà Aids, organizza corsi di formazione permanente per volontari.
TORNA INDIETRO