Medinews
17 Maggio 2002

L’EPIDEMIOLOGIA

Paesi Occidentali
La malattia è diffusa nei Paesi occidentali con una prevalenza di circa 360 pazienti ogni 100 mila persone. In Europa l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che ne sia colpito lo 0,5% della popolazione totale.

In Italia
Nel nostro paese i malati sono circa 200 mila, ma si stima un ‘sommerso’ non diagnosticato del 10-15%.
I nuovi casi sono 12-15.000 l’anno, di cui il 15% – cioè circa 2.000 persone – sviluppano la malattia prima dei 40 anni.

Paesi in via di sviluppo
Diversa la situazione nelle regioni più povere e non industrializzate (Africa, Asia, ecc..), dove la vita media è nettamente inferiore: nella maggioranza dei casi i primi sintomi si notano intorno ai 55 anni, età alla quale una buona quota della popolazione neppure arriva.
TORNA INDIETRO