domenica, 14 agosto 2022
Medinews
28 Settembre 2001

MORTE IMPROVVISA: MORTALITA’ E COSTI

La mortalità extraospedaliera
Si stima che circa il 91,7% di tutte le morti improvvise avvenga in fase preospedaliera, fuori cioè dall’ospedale. La rapidità con la quale si manifesta l’arresto cardiocircolatorio non lascia molto tempo per l’intervento delle unità coronariche di soccorso, che pure dalla loro introduzione ad oggi hanno consentito di ridurre la mortalità del 20% nell’arco di un decennio.
Il dato riferito alla mortalità da arresto cardiocircolatorio in sede extraospedaliera, indica che molte persone potrebbero essere salvate se la defibrillazione venisse attuata entro un brevissimo lasso di tempo da testimoni presenti all’evento ed in grado di utilizzare un defibrillatore semiautomatico.
TORNA INDIETRO