Newsletter settimanale Aiom
Anno XIX - Numero 800 - 26 gennaio 2021

Hanno curato la selezione degli articoli scientifici e i commenti di questo numero: Marcello Tucci, Erica Palesandro, Daniele Pignataro (SC Oncologia, Ospedale Cardinal Massaia, Asl AT, Asti)

Coordinatori: Massimo Di Maio, Silvia Novello
Editore: Intermedia - Direttore Responsabile: Mauro Boldrini


Oggi in Oncologia   


Pembrolizumab plus chemotherapy versus placebo plus chemotherapy for previously untreated locally recurrent inoperable or metastatic triple-negative breast cancer (KEYNOTE-355): a randomised, placebo-controlled, double-blind, phase 3 clinical trial

Pembrolizumab monotherapy showed durable antitumour activity and manageable safety in patients with metastatic triple-negative breast cancer. We aimed to examine whether the addition of pembrolizumab would enhance the antitumour activity of chemotherapy in patients with metastatic triple-negative breast cancer. In this randomised, placebo-controlled, double-blind, phase … (leggi tutto)

Il trattamento del carcinoma della mammella triplo-negativo (TNBC) in stadio avanzato continua ad rappresentare una sfida difficile. I trattamenti chemioterapici permettono infatti di ottenere risposte di breve durata, incrementando solo modestamente l’aspettativa di vita delle pazienti. In questo contesto, la valutazione del possibile impiego degli immune-checkpoint inhibitors è stata oggetto di studio negli ultimi anni. 
Lo studio KEYNOTE-355 è uno studio internazionale di fase 3, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo che ha confrontato l’aggiunta di pembrolizumab a 3 diversi regimi di chemioterapia di prima linea in pazienti affette da TNBC avanzato e disease-free interval (DFI) pari ad almeno 6 mesi. Lo studio prevedeva una conferma centralizzata della diagnosi di TNBC, così come la valutazione dell’espressione di PD-L1 mediante clone 22C3 utilizzando il combined proportional score (CPS). Tale score prevede di dividere il numero delle cellule PD-L1 positive (siano esse tumorali, linfociti o macrofagi) per il numero di cellule tumorali totali moltiplicato per 100. Il valore di CPS non rappresentava un criterio di inclusione nello studio, ma di stratificazione (con cut-off pari a 1%).
Lo studio ha previsto una safety run-in phase nella quale 35 pazienti sono state randomizzate 1:1:1 a ricevere pembrolizumab (200 mg ogni 3 settimane) in associazione a nab-paclitaxel, paclitaxel o la combinazione di carboplatino e gemcitabina. La seconda parte dello studio ha poi randomizzato con rapporto 2:1 le pazienti a chemioterapia (scelta dallo sperimentatore) più pembrolizumab o placebo. Oltre al valore di CPS, altri criteri di stratificazione erano il tipo di chemioterapia (taxani vs carboplatino e gemcitabina), precedente trattamento con la stessa classe di farmaci nel setting (neo)adiuvante. L’obiettivo principale della parte 1 dello studio era la sicurezza e tollerabilità, mentre nella parte 2 i primary endpoints erano la sopravvivenza libera di progressione (PFS) e la sopravvivenza globale (OS), quest’ultima nelle sole pazienti con CPS ≥10 e ≥1 nella popolazione intention-to-treat (ITT, pazienti della seconda parte dello studio). Obiettivi secondari comprendevano il tasso di rispose obiettive, la durata della risposta, il tasso di controllo di malattia, la sicurezza. Al termine dell’arruolamento e dopo la prima analisi ad interim, gli endpoints principali sono stati emendati così da includere PFS ed OS in pazienti con PD-L1 CPS ≥10, alla luce dei dati emersi da altri studi.
Il piano statistico prevedeva un’analisi gerarchica della PFS a partire dal sottogruppo con CPS ≥10, con successivo test nelle pazienti con CPS ≥1 ed infine nella ITT. L’età mediana delle pazienti incluse nello studio era pari a 53 anni, mentre i 2/3 delle pazienti era in stato post-menopausale e performance status 0 secondo ECOG. Il 66% delle pazienti era affetta da una recidiva metastatica di TNBC, il 64% aveva ricevuto trattamento (neo)adiuvante e il 59% aveva da 0 a 2 sedi metastatiche. Anche il sottogruppo di pazienti con elevata espressione di PD-L1 aveva caratteristiche sovrapponibili.
La seconda analisi ad interim è stata effettuata dopo un follow-up mediano pari a 25,9 mesi e 26,3 mesi per il gruppo sperimentale e per quello di controllo, rispettivamente. Nelle pazienti con CPS ≥10, la PFS mediana risultava pari a 9,7 mesi nel gruppo trattato con chemio-immunoterapia rispetto a 5,6 mesi in quello trattato con sola chemioterapia (HR 0,65; IC 95%: 0,49-0,86; p a una coda = 0,0012), differenza statisticamente significativa. La PFS mediana non risultava invece statisticamente differente confrontando i gruppi con CPS ≥1 (7,6 vs 5,6 mesi; HR 0,74; IC 95%: 0,61-0,90; p a una coda = 0,0014, con alfa pari a 0,00111). Infine, la PFS mediana era pari a 7,5 mesi con il trattamento sperimentale e 5,6 mesi con quello standard nella popolazione ITT. Una valutazione esploratoria delle pazienti con CPS <1, mostrava un PFS mediana di 6,3 e 6,2 mesi per il trattamento chemio-immunoterapico e chemioterapico, rispettivamente. All’analisi per sottogruppi delle pazienti con elevata espressione del biomarcatore, il beneficio dato dall’aggiunta di pembrolizumab sembra essere dubbio, se non assente, nelle pazienti con DFI inferiore a 12 mesi. Sebbene non possa essere tratta nessuna conclusione definitiva, sicuramente tale dato merita attenzione. L’impiego di pembrolizumab si associava alla comparsa di eventi avversi immuno-mediati, in gran parte di grado lieve.
In conclusione, l’aggiunta di pembrolizumab al trattamento di prima linea nel TNBC avanzato è in grado di incrementare l’intervallo libero da progressione nelle pazienti con PD-L1 CPS ≥10 rispetto alla sola chemioterapia. Tale dato si va a sommare ai risultati dello studio di fase 3 IMPASSION 130 che ha confrontato la combinazione di nab-paclitaxel ed atezolizumab vs nab-paclitaxel in pazienti affette da TNBC avanzato con DFI superiore a 12 mesi, dimostrando un vantaggio in termini di PFS per il trattamento sperimentale in una popolazione non selezionata per espressione di PD-L1 (7,2 vs 5,5 mesi; HR 0,80; IC 95%: 0,69-0,92; p = 0,002). Anche in tale studio, il livello di espressione di PD-L1 (in questo caso calcolata come percentuale di linfociti T infiltranti il tumore positivi) era in grado di identificare quelle pazienti che maggiormente beneficiavano (in termini di PFS) dalla terapia sperimentale. Tuttavia, i risultati circa l’OS dello studio IMPASSION 130 hanno gettato qualche ombra sull’efficacia a lungo termine di tale trattamento, pur rimanendo in attesa dell’analisi finale del KEYNOTE-355, con i dati di OS, per poter così aggiungere un altro tassello a questo complesso mosaico.




 

Gefitinib Versus Vinorelbine Plus Cisplatin as Adjuvant Treatment for Stage II-IIIA (N1-N2) EGFR-Mutant NSCLC: Final Overall Survival Analysis of CTONG1104 Phase III Trial

ADJUVANT-CTONG1104 (ClinicalTrials.gov identifier: NCT01405079), a randomized phase III trial, showed that adjuvant gefitinib treatment significantly improved disease-free survival (DFS) versus vinorelbine plus cisplatin (VP) in patients with epidermal growth factor receptor (EGFR) mutation-positive resected stage II-IIIA (N1-N2) non-small-cell lung cancer (NSCLC). Here, we report … (leggi tutto)

Gli inibitori tirosin-chinasici (TKI) rappresentano lo standard terapeutico nel tumore polmonare avanzato EGFR-mutato, ma il loro ruolo nel trattamento adiuvante resta ancora da definire. Diversi studi di fase 2 e 3 hanno dimostrato la superiorità della disease free survival (DFS) dei TKI rispetto alla chemioterapia o dopo il trattamento adiuvante standard (vs placebo).
Recentemente lo studio ADAURA ha dimostrato la netta superiorità in termini di DFS del trattamento adiuvante con osimertinib per 3 anni rispetto al placebo (HR 0,20 per DFS e HR 0,18 per intracranial-DFS).1 
Sulla base di questi risultati, l’FDA ha approvato a dicembre 2020 il trattamento con osimertinib anche nel setting adiuvante, ma il pensiero condiviso da molti è che il livello di evidenze richiesto per giustificare un trattamento adiuvante dovrebbe essere più elevato rispetto alla malattia avanzata, e l’incremento della sopravvivenza un obiettivo imprescindibile.
Sebbene la DFS sia considerata un surrogato della sopravvivenza nel NSCLC, il suo peso nella malattia oncogene-addicted e con l’utilizzo dei TKI è ancora poco chiaro; ad esempio, nei GIST l’evidente vantaggio in DFS del trattamento adiuvante per 1 anno con imatinib (HR 0,35) non si è tradotto in un vantaggio in OS, mentre uno studio più recente ha evidenziato un vantaggio con il prolungamento del trattamento adiuvante a 3 anni vs 1 anno.2,3
Lo studio di fase III ADJUVANT-CTONG1104 ha confrontato il trattamento adiuvante con gefitinib vs la chemioterapia (cisplatino + vinorelbina) nei pazienti con NSCLC operato, in stadio II-IIIA con presenza della mutazione attivante di EGFR. La durata del trattamento con gefitinib era di 24 mesi.4 Nella pubblicazione vengono riportati i dati della sopravvivenza.
Sebbene lo studio confermi un importante vantaggio in DFS mediana di gefitinib rispetto alla chemioterapia (mDFS: 30,8 mesi vs 19,8 mesi; HR 0,56), questo non si è tradotto in una differenza in termini di sopravvivenza mediana (75,5 mesi vs 62,8 mesi; HR 0,92; p = 0,67) e di OS a 5 anni (53,2% vs 51,2%). Il tasso aggiornato della DFS a 3 anni era del 39,6% vs 32,5% e a 5 anni del 22,6% vs 23,2%, non statisticamente differente tra i due trattamenti.
Secondo gli autori l’assenza di vantaggio in OS può essere legata all’influenza dei trattamenti effettuati dopo la progressione; una percentuale maggiore di pazienti nel braccio della chemioterapia rispetto a gefitinib riceveva trattamenti successivi (73,6% vs 68,4%) e un trattamento con EGFR-TKI (51,5% vs 36,8%).
Meno enfatizzato, ma non meno importante, è come quasi la metà dei pazienti del braccio della chemioterapia alla recidiva e nel corso della storia di malattia non riceva un trattamento successivo con EGFR-TKI, a causa della difficoltà di accesso al farmaco in Cina, mentre potenzialmente tutti i pazienti del braccio sperimentale, come da protocollo, hanno ricevuto il trattamento con TKI per almeno 2 anni; fattore che potrebbe aver penalizzato in modo significativo il trattamento standard.
Sebbene con i dati dello studio ADAURA, la strategia del trattamento adiuvante con un TKI di prima generazione sia da considerarsi “fuori moda”, l’assenza di un vantaggio in OS emersa nello studio ADJUVANT-CTONG1104 (nonostante i dati di DFS molto promettenti) riaccende la discussione sulla reale efficacia e sulla durata del trattamento con TKI nel setting adiuvante.

 Bibliografia
1. Wu YL, Tsuboi M, He J, et al. ADAURA Investigators. Osimertinib in Resected EGFR-Mutated Non-Small-Cell Lung Cancer. N Engl J Med. 2020 Oct 29;383(18):1711-1723 
2. DeMatteo RP, Ballman KV, Antonescu CR, et al. Adjuvant imatinib mesylate after resection of localised, primary gastrointestinal stromal tumour: A randomised, double-blind, placebo-controlled trial. Lancet 209;373:1097-1104 
3. Joensuu H, Eriksson M, Sundby Hall K, et al. Survival Outcomes Associated With 3 Years vs 1 Year of Adjuvant Imatinib for Patients With High-Risk Gastrointestinal Stromal Tumors: An Analysis of a Randomized Clinical Trial After 10-Year Follow-up. JAMA Oncol. 2020 Aug 1;6(8):1241-1246 
4. Zhong WZ, Wang Q, Mao WM, et al. Gefitinib Versus Vinorelbine Plus Cisplatin as Adjuvant Treatment for Stage II-IIIA (N1-N2) EGFR-Mutant NSCLC: Final Overall Survival Analysis of CTONG1104 Phase III Trial. J Clin Oncol. 2020 Dec 17:JCO2001820


 




In Europa

 

Human medicines: highlights of 2020

January 21, 2021 – EMA has published an overview of its key recommendations in 2020 on the authorisation and safety monitoring of medicines for human use. In 2020, EMA recommended 97 medicines for marketing authorisation. Of these, 39 had a new active substance which had never been authorised in the European Union before. The Agency recommended one vaccine and … (leggi tutto)





Trastuzumab Deruxtecan Approved in Europe for HER2+ Metastatic Breast Cancer

January 20, 2021 – The antibody-drug conjugate (ADC) trastuzumab deruxtecan has been granted conditional approval in the European Union for use as a single agent in the treatment of adult patients with unresectable or metastatic HER2-positive breast cancer who have previously received 2 or more HER2-based regimens. The regulatory decision follows the recommendation for … (leggi tutto)





Global regulators highlight key role of healthcare professionals in fostering confidence in COVID-19 vaccines

January 19, 2021 – EMA has endorsed a joint statement published today by the International Coalition of Medicines Regulatory Authorities (ICMRA) to inform and help healthcare professionals answer questions about the evaluation, approval and monitoring of safe, effective and high-quality COVID-19 vaccines. ‘Healthcare professionals are the heroes of this pandemic,’ said … (leggi tutto)





Distribution of Temperature-Sensitive Pharmaceuticals: Requirements according to the EU GDP-Guidelines

January 19, 2021 – Medicinal products are subject to special regulations. It is of key importance that medicinal products are not only made to a high quality in accordance with Good Manufacturing Practice (GMP), but that the quality and integrity of these products are maintained through the entire supply chain to the patient. This is where Good Distribution Practice (GDP) comes into play … (leggi tutto)





Social inequalities and cancer, a new IARC live webinar

January 19, 2021 – Today, cancer incidence and cancer mortality still occur unevenly with systematic variances both between and within countries (WHO Cancer Report 2020). Social inequalities and cancer will be the topic at the centre of the third live webinar as part of the World Cancer Report Updates Learning Platform series, an online platform of WHO’s International Agency for Research … (leggi tutto)





COVID-19 vaccines and cancer care: the known, the unknown and the unknowable: ESMO Live Roundtable

January 18, 2021 – While patients with cancer are likely to be immunised against COVID-19 at some point in the next future, evidence regarding vaccination of this population is limited, thus raising some concerns on its efficacy and safety among the oncology community. On Friday 22 January 2021 the European Society for Medical Oncology (ESMO) will host the Live Roundtable … (leggi tutto)






Dall’FDA

 

FDA Approves Nivolumab Plus Cabozantinib for Advanced RCC

January 22, 2021 – The FDA has approved the combination of nivolumab plus cabozantinib for the frontline treatment of patients with advanced renal cell carcinoma (RCC). The recommended dose is nivolumab, given at 240 mg every 2 weeks via a 30-minute intravenous (IV) infusion, or at 480 mg every 4 weeks via 30-minute IV infusion, in combination with oral cabozantinib, given …  (leggi tutto)





FDA Grants Priority Review to Retifanlimab for Squamous Cell Carcinoma of the Anal Canal

January 22, 2021 – The FDA has granted priority review to a biologics license application (BLA) for retifanlimab (INCMGA 0012) for the treatment of adult patients with locally advanced or metastatic squamous cell carcinoma of the anal canal (SCAC) who were intolerant of or who had progressed on platinum-based chemotherapy. The application was based on findings from the phase … (leggi tutto)





Janet Woodcock, MD, Named Acting FDA Commissioner

January 21, 2021 – Janet Woodcock, MD, current Director of the Center for Drug Evaluation and Research at the U.S. Food and Drug Administration (FDA), has been named acting FDA Commissioner, according to a report published in The New York Times. Stephen M. Hahn, MD, who had been FDA Commissioner since December 17, 2019, resigned on Wednesday, January 20. In a statement … (leggi tutto)




 

FDA Grants Priority Review to Adjuvant Nivolumab for Resected Esophageal or GEJ Cancer

January 20, 2021 – The FDA has granted priority review to a supplemental biologics license application for nivolumab for use as an adjuvant treatment for patients with resected esophageal or gastroesophageal junction (GEJ) cancer following neoadjuvant chemoradiation treatment. The application was based on data from the phase 3 CheckMate-577 trial (NCT02743494), which demonstrated … (leggi tutto)





FDA Grants Priority Review to Nivolumab/Chemo for Frontline Metastatic Gastric, GEJ, and Esophageal Cancer

January 20, 2021 – The FDA has granted a priority review to a supplemental biologics license application for nivolumab in combination with a fluoropyrimidine- and platinum-containing chemotherapy for use in patients with advanced or metastatic gastric cancer, gastroesophageal junction (GEJ) cancer, or esophageal adenocarcinoma. The application was based on data from the phase … (leggi tutto)





FDA Marks Historic Public Health Milestone with Finalization of Two Key Rules for Companies Seeking to Market New Tobacco Products

January 19, 2021 – Today, the U.S. Food and Drug Administration finalized two foundational rules for the premarket review of new tobacco products. These final rules provide additional information on the minimum requirements for the content, format and review of premarket tobacco product applications (PMTAs) and substantial equivalence (SE) reports. PMTA and SE are two of the pathways … (leggi tutto)





FDA Grants Premarket Approval to Diagnostic Breast Cancer Imaging Technology

January 19, 2021 – The FDA’s Center for Devices and Radiological Health has granted premarket approval (PMA) to diagnostic breast cancer imaging technology developed by Seno Medical Instruments to assist in the differentiation between benign and malignant breast lesions in patients. By using noninvasive poto-acoustic ultrasound technology, the Imagio Breast Imaging … (leggi tutto)





FDA Grants Priority Review to Narsoplimab for HSCT-TMA

January 19, 2021 – The FDA has granted priority review to the biologics license application (BLA) for narsoplimab (OMS721) for the treatment of hematopoietic stem cell transplant-associated thrombotic microangiopathy (HSCT-TMA), according to an announcement from Omeros Corporation. Under the Prescription Drug User Fee Act, the regulatory agency must make a decision on the BLA … (leggi tutto)





FDA Grants Fast Track Status to Padeliporfin ImPACT for Upper-Tract Urothelial Cancer

January 18, 2021 – The FDA has granted a fast track designation to padeliporfin Immune Photo Activated Cancer Therapy (ImPACT) for use in the treatment of patients with low-grade and unifocal upper-tract urothelial cancer (UTUC), according to an announcement from Steba Biotech. The decision follows the December 2020 clearance of an investigational new drug (IND) application for the treatment … (leggi tutto)






Dall’ASCO

 

NCCN Shares New Recommendations for Vaccinating Patients With Cancer Against COVID-19

January 22, 2021 – The National Comprehensive Cancer Network® (NCCN) has released new guidance on vaccinating people with cancer against COVID-19. The nonprofit alliance of leading cancer centers created an NCCN COVID-19 Vaccine Committee that includes hematology and oncology experts with particular expertise in infectious diseases, vaccine development/delivery … (leggi tutto)





Empowering the FDA to Require Dose Optimization of All New Oncology Drugs

January 20, 2021 – The vast majority of drugs used outside of oncology are evaluated in randomized dose-ranging trials to optimize the therapeutic index prior to the pivotal phase III trial. No one would think of dosing a statin or an antibiotic at the highest dose patients could tolerate, especially if that dose resulted in chronic toxicities. In fact, this paradigm is well detailed in global regulatory guidance … (leggi tutto)





ASCO Congratulates Joseph R. Biden, Jr., on Presidential Inauguration

January 19, 2021 – “On the eve of his inauguration, the Association for Clinical Oncology (ASCO) congratulates Joseph R. Biden, Jr., the 46th President of the United States. “ASCO shares the President’s commitment to ensuring equitable high-quality cancer care for every American, and recently released a policy statement that calls for more aggressive steps to achieve equity for all … (leggi tutto)

 




Dal mondo

 

Axicabtagene Ciloleucel Approved in Japan for Relapsed/Refractory LBCL

January 22, 2021 – The Japan Ministry of Health, Labour and Welfare has approved the CAR T-cell therapy axicabtagene ciloleucel (axi-cel) for use in the treatment of adult patients with certain relapsed/refractory large B-cell lymphomas (LBCL). Specifically, axi-cel was approved in Japan for use in patients with relapsed/refractory DLBCL, primary mediastinal B-cell lymphoma … (leggi tutto)






Pillole dall’AIFA

 

21 gennaio 2021 – AIFA pubblica bando per uno studio clinico sull’efficacia degli anticorpi monoclonali per il COVID-19 

Leggi tutto  



21 gennaio 2021 – Orizzonte farmaci. AIFA pubblica il Rapporto 2021 

Leggi tutto  



21 gennaio 2021 – Dichiarazione ICMRA su vaccini e processi regolatori
 

Leggi tutto  



21 gennaio 2021 – Modifiche straordinarie autorizzazione convegni e congressi 

Leggi tutto  



20 gennaio 2021 – Registro Daratumumab (Janssen-Cilag)- Attivazione web e pubblicazione schede di monitoraggio 

Leggi tutto


 




Dedicato ai Soci AIOM
 


Opportunità di lavoro in Oncologia

Consulta le posizioni disponibili nella vetrina riservata ai Soci AIOM o scarica il modulo per richiedere la pubblicazione di annunci
 





Appuntamenti AIOM
 


Avviso a tutti i soci
A causa del protrarsi dell’emergenza coronavirus e delle relative disposizioni, si suggerisce di verificare la conferma dei singoli eventi direttamente con gli organizzatori  


37° CONGRESSO NAZIONALE SIMG
The Virtual Congress – La Settimana della Medicina Generale 
FAD, 21 novembre 2000 – 31 marzo 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

IL TRATTAMENTO DELLA RECIDIVA DI TUMORE OVARICO OLTRE IL PLATINO: CHI, COME, QUANDO E PERCHÉ
FAD, 15 gennaio – 15 luglio 2021
Evento patrocinato da AIOM

Link all’evento  

SUPPORTIVE CARE: The Big One 
Corso FAD ECM, 14 settembre 2020 – 14 settembre 2021 
Iscrizioni aperte per tutta la durata del corso
Evento Nazionale AIOM

Link all’evento  


IL TRATTAMENTO MULTIDISCIPLINARE DEI TUMORI DEL DISTRETTO TESTA-COLLO: UN APPROCCIO PRATICO
FAD, 27 gennaio 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

APPROVAZIONI ‘AGNOSTICHE’ DEI FARMACI E MOLECULAR TUMOR BOARDS:
Due facce della medicina di precisione del prossimo futuro
I mercoledì dell’oncologia
Webinar, 27 gennaio 2021 
Evento Nazionale AIOM
Link all’evento  

2021: LO STATO DELL’ONCOLOGIA IN ITALIA
World Cancer Day
Webinar, 4 febbraio 2021 
Evento Nazionale AIOM 
Link all’evento

POST SAN ANTONIO BREAST CANCER SYMPOSIUM 2020: THE VIRTUALITY
FAD, 12 febbraio 2021 
Evento Sezione Regionale AIOM Lazio 
Link all’evento

ONCOLOGIA GASTROINTESTINALE: NUOVE POSSIBILITÀ TERAPEUTICHE E QUESITI APERTI
Webinar, 18 febbraio 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

FOCUS SUL CARCINOMA MAMMARIO 
Aggiornamenti basati sull’evidenza 
XVIII Edizione
Virtual, 18 – 19 febbraio 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

MAXI GUMM-1 “YOUNG PATHOLOGISTS MEET YOUNG ONCOLOGISTS” 
An ImGO (Italian Innovators in Multidisciplinary & Genitourinary Oncology) Event 
Webinar, 18 – 19 febbraio 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

STUDI CLINICI: METODOLOGIA
2° Modulo. Revisioni sistematiche e metanalisi
Webinar, 19 – 20 febbraio 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

IO FORUM 2021
Emerging Approaches for Immunotherapy in Oncology
FAD, 24 febbraio 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento

HOT TOPICS IN ONCOLOGIA CERVICO-CEFALICA
Staging , HPV e Simultaneous Care
FAD, 26 febbraio 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

LA RICERCA IN ONCOLOGIA DOPO IL COVID-19 TRA PROBLEMATICHE E OPPORTUNITÀ
Convegno GOIRC 2021
FAD, 26 – 27 febbraio 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

FICOG INCONTRA PAZIENTI, ISTITUZIONI E MEDIA
I Incontro Nazionale dei Gruppi Cooperativi in Oncologia
Conferenza Stampa
Roma, 11 marzo 2021 
Evento Nazionale AIOM
Link all’evento  

SMART BIOTECH 2021: 
L’innovazione delle biotecnologie nell’innovazione scientifica
EXPOlab2021
Catania, 11 – 12 marzo 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

SMART LAB 2021:
La nuova frontiera della diagnostica clinica e molecolare
EXPOlab2021
Catania, 11 – 12 marzo 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

IL TRATTAMENTO MULTIDISCIPLINARE DEI TUMORI DEL DISTRETTO TESTA-COLLO: UN APPROCCIO PRATICO
FAD, 12 marzo 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

I GRUPPI COOPERATIVI IN ONCOLOGIA: LA RICERCA CHE CAMBIA 
I Incontro Nazionale FICOG
Roma, 12 marzo 2021 
Evento Nazionale AIOM
Link all’evento  

STUDI CLINICI: METODOLOGIA
3° Modulo. Linee guida: Metodo Grade Formazione avanzata
Webinar, 12 – 13 marzo 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

PRECISION AND INNOVATION IN ONCOLOGY
HER-2, ER, PgR, CDK 4/6 Pathways Inhibition
Webinar, 15 marzo 2021 
Evento Sezione Regionale AIOM Toscana 
Link all’evento

SOHO ITALY CLINICAL AND BIOLOGICAL SCHOOL OF ACUTE LEUKEMIA
FAD, 15 – 17 marzo 2021 
Evento patrocinato da AIOM 
Link all’evento

e-NUTRACARE
Analisi del processo di supporto nutrizionale al paziente oncologico: condivisione del Modello Pilota
Webinar, 17 marzo – 15 settembre 2021 
Evento patrocinato da AIOM 
Link all’evento

HOT TOPICS IN ONCOLOGIA CERVICO-CEFALICA
CUP, rinofaringe, algoritmi terapeutici e immunoterapia
FAD, 19 marzo 2021 
Evento patrocinato da AIOM 
Link all’evento  

REAL WORLD DATA IN METASTATIC BREAST CANCER BETWEEN DAILY PRACTICE, RESEARCH AND REGULATORY
FAD, 23 marzo 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

VIRTUAL PRECEPTORSHIP IN ONCOLOGIA TESTA-COLLO
Carcinoma del cavo orale
Webinar, 25 marzo 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

SMART CHEM 2021: 
Le nuove competenze analitiche nel laboratorio chimico farmaceutico agroalimentare, ambientale e industriale
EXPOlab2021
Catania, 25 – 26 marzo 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  

SMART SAFETYLAB 2021:
Conferenza del Mediterraneo sulla sicurezza, prevenzione e protezione dei rischi in laboratorio
EXPOlab2021
Catania, 25 – 26 marzo 2021 
Evento patrocinato da AIOM
Link all’evento  


ALTRI APPUNTAMENTI SONO DISPONIBILI SUL SITO DELL’AIOM
www.aiom.it

Editore: Intermedia s.r.l. - Via Malta 12/b, 25124 Brescia - tel. 030 226105 fax 030 2420472
Reg. Trib. di Brescia n. 35/2001 del 2/7/2001
Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione N. 4867

Per contattare la redazione e commentare le notizie clicca qui: redazione
Per consultare i numeri arretrati della newsletter clicca qui: archivio
Per sospendere la ricezione di questa newsletter clicca qui: Cancellati