Medinews
9 Giugno 2015

TUMORE DEL PANCREAS: IN PIEMONTE 950 NUOVE DIAGNOSI L’ANNO

Si è svolta ieri presso il Centro Torino Incontra del capoluogo piemontese la nuova tappa del progetto nazionale AIOM PanCrea: creiamo informazione, il primo interamente dedicato alla prevenzione del tumore del pancreas. Questo cancro colpisce ogni anno in Piemonte oltre 9.50 persone (12.700 in Italia). “Il tour è fondamentale perché punta a informare la popolazione soprattutto sulla prevenzione – ha affermato Massimo di Maio del direttivo nazionale AIOM -. Sui comportamenti scorretti dobbiamo intervenire. Perché secondo il 49% delle persone che hanno risposto ad un sondaggio promosso da AIOM una condotta equilibrata serve a poco. Non sanno, ad esempio, che uno dei pericoli più grandi è la sigaretta: infatti il 23% di loro fuma”. “La ricerca scientifica sta finalmente segnando importanti passi avanti contro le neoplasie del pancreas, finora molto difficili da affrontare – ha affermato Giorgio Scagliotti Direttore del Dipartimento di Oncologia dell’Università di Torino -. Da febbraio di quest’anno è rimborsato dal SSN anche in Italia nab-paclitaxel (paclitaxel legato all’albumina formulato in nanoparticelle). La terapia tecnologia brevettata “nab” ha un meccanismo di azione innovativo che sfrutta le più recenti scoperte in ambito di nanotecnologia”. “Solo il 7% dei casi di tumore del pancreas è individuato in fase iniziale – ha sottolineato Mario Airoldi, Coordinatore Regionale AIOM per il Piemonte -. Tuttavia un paziente su 10 ha almeno un parente colpito dallo stesso male. Queste persone devono segnalare tempestivamente i sintomi al proprio medico di famiglia”. Pancrea è reso possibile grazie al contributo incondizionato di Celgene.
TORNA INDIETRO