giovedì, 29 settembre 2022
Medinews
3 Febbraio 2015

TAGLI ALLA SANITÀ, SLITTA DI UNA SETTIMANA L’INTESA GOVERNO-REGIONI

Posticipata alla prima settimana di febbraio l’’intesa tra Governo e Regioni sui tagli previsti dalla legge di Stabilità. Per la sanità sembra confermata la rinuncia all’aumento dei 2 miliardi di fondo. “Abbiamo ancora qualcosa da approfondire – ha affermato Sergio Chiamparino presidente della Conferenza Stato Regioni -. Per questo ci siamo presi una settimana di tempo con la rassicurazione da parte del Governo che il termine del 31 gennaio non sia usato in modo perentorio. C’è condivisione sui 4/5 della proposta”.“I tagli alla sanità – ha affermato Pier Paolo Baretta Sottosegretario all’Economia – sono in parte inevitabili viste le dimensioni complessive, ma non vogliamo che incidano sulle prestazioni. Si può tagliare ma senza penalizzare le fasce più deboli. Eventuali riduzioni potrebbero esserci per esempio sull’edilizia sanitaria. In ogni caso sono abbastanza fiducioso sull’esito della trattativa perché si è fatto un buon percorso fino ad ora”.
TORNA INDIETRO