mercoledì, 25 novembre 2020
Medinews
19 Ottobre 2018

Systemic Treatment of Metastatic Clear Cell Renal Cell Carcinoma in 2018: Current Paradigms, Use of Immunotherapy, and Future Directions

Systemic therapy for metastatic clear cell renal cell carcinoma (mccRCC) has greatly evolved over the last 15yr. More recently, combination strategies involving contemporary immunotherapy have emerged as key opportunities to further shift the treatment landscape. To review the evidence regarding the efficacy and safety of standard therapeutic options in mccRCC as well as combination immunotherapy options on the horizon. PubMed/Medline, Embase, Web of … (leggi tutto)

Le combinazioni terapeutiche, in particolare quelle includenti inibitori di PD-1/PD-L1 e tirosin-chinasici (TKI), entrano in maniera prepotente nella strategia terapeutica del carcinoma renala avanzato.
Il primo risultato di uno studio randomizzato di fase 3 (JAVELIN) verrà presentato a Monaco al congresso della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO 2018 Congress) e supporta la combinazione di avelumab ed axitinib versus sunitinib quale prima linea terapeutica. Questo dato si aggiunge a quanto in precedenza documentato con le combinazioni tra pembrolizumab ed axitinib, nivolumab ed ipilimumab e bevacizumab ed atezolizumab.
Il prossimo passo sarà necessariamente la selezione dei pazienti per comprendere chi dovrebbe necessariamente ricevere una combinazione quale prima linea terapeutica rispetto alla monoterapia con TKI.
TORNA INDIETRO