martedì, 24 novembre 2020
Medinews
9 Novembre 2018

Sequential Versus Combination Therapy of Metastatic Colorectal Cancer Using Fluoropyrimidines, Irinotecan, and Bevacizumab: A Randomized, Controlled Study – XELAVIRI (AIO KRK0110)

The XELAVIRI trial investigated the optimal treatment strategy for patients with untreated metastatic colorectal cancer. We tested the noninferiority of initial treatment with a fluoropyrimidine plus bevacizumab, followed by the addition of irinotecan at first progression (arm A) versus upfront use of fluoropyrimidine plus irinotecan plus bevacizumab (arm B) in a 1:1 randomized, controlled phase III trial. The primary efficacy end point was time to failure of the strategy … (leggi tutto)

Questo studio condotto dal gruppo tedesco AIO (Oncology in Internal Medicine Working Group della German Cancer Society) è uno studio di non inferiorità di fluoropirimidina e bevacizumab seguite da reintroduzione della doppietta fluoropirimidina e bevacizumab con irinotecan alla progressione VERSUS doppietta fluoropirimidina e irinotecan con bevacizumab upfront.
Lo studio è risultato negativo, confermando il valore della chemioterapia di combinazione associata a bevacizumab nel trattamento di prima linea. Peraltro i dati dello studio TRIBE2 ci hanno altresì recentemente confermato il valore della tripletta, pertanto l’ipotesi della sola fluoropirimidina con bevacizumab va al momento riservata ai pazienti elderly o unfit, o a particolari casi selezionatissimi.
TORNA INDIETRO