giovedì, 26 novembre 2020
Medinews
16 Aprile 2009

RUOLO DI PET-FDG NEL FOLLOW-UP DEI PAZIENTI CON LINFOMA

La metodica permette un’identificazione > 60% delle recidive di linfoma Hodgkin e non-Hodgkin e si conferma valido strumento per il follow-up di questi pazienti

La PET con 18F-fluorodeossiglucosio (FDG) è usata routinariamente per la stadiazione iniziale del linfoma, per la valutazione precoce della risposta al trattamento e per l’identificazione delle recidive, anche se non esistono studi prospettici che abbiano investigato la validità di questa metodica a lungo termine nei pazienti in remissione completa. Quattrocentoventuno pazienti, in prima remissione completa (160 con linfoma di Hodgkin [LH], 183 con linfoma non-Hodgkin [LNH] aggressivo e 78 con LNH follicolare indolente), sono stati arruolati prospetticamente nello studio e sottoposti a PET-FDG seriale a 6, 12, 18 e 24 mesi, con successive valutazioni annuali. Tutti i pazienti sono stati sottoposti a regolare follow-up, che includeva valutazione clinica e strumentale completa e una valutazione finale, con altra metodica d’immagine (TAC) e/o biopsia, per tutte le condizioni sospette all’esame PET-FDG. I risultati della PET-FDG erano riportati come positivi per la recidiva, non conclusivi (quando equivoci) oppure negativi. La PET ha permesso la diagnosi della recidiva di linfoma in 41 casi a 6 mesi, in 30 casi a 12 mesi, in 26 casi a 18 mesi, in 10 casi a 24 mesi e in 11 casi a più di 36 mesi. Tutti i 36 pazienti con positività non conclusiva alla PET sono stati sottoposti a biopsia: solo 12 di questi (33%) hanno avuto conferma della positività alla TAC. Una recidiva di linfoma è stata diagnosticata in 24 (66%) dei 36 pazienti. I dati, pubblicati nella rivista Journal of Clinical Oncology (leggi abstract originale), confermano la validità della PET-FDG come metodica strumentale per il follow-up dei pazienti con LH e LNH. Nei pazienti con positività non conclusiva, la conferma istologica può essere importante per identificare una vera recidiva.


SIEnews – Numero 8 – 30 aprile 2009
TORNA INDIETRO