domenica, 25 settembre 2022
Medinews
27 Ottobre 2015

RICOMINCIA DA TRENTO LA SESTA EDIZIONE DI NON FARE AUTOGOL

L’Istituto “Vittoria di Trento ha ospitato ieri la prima tappa della sesta edizione di Non Fare Autogol. All’evento hanno partecipato l’oncologo Enzo Galligioni e l’allenatore Roberto Donadoni che insieme hanno spiegato ai ragazzi come stare alla larga dal cancro. La presentazione del progetto si è svolta sabato mattina in una conferenza stampa al XVII Congresso nazionale AIOM di Roma. “È il più importante progetto di informazione mai realizzato in Italia sui fattori di rischio oncologico, indirizzato agli studenti delle scuole superiori – ha spiegato Carmine Pinto, presidente Nazionale AIOM -. A partire da novembre fino a giugno 2016, l’iniziativa toccherà i 20 capoluoghi di Regione e coinvolgerà gli Assessorati regionali alla Sanità. In questo modo andremo in città mai coinvolte nelle precedenti edizioni, con una forte collaborazione con le Istituzioni locali. Non solo. Quest’anno il nostro testimonial di punta è Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, che coordina la squadra della prevenzione composta da grandi giocatori della serie A e dagli allenatori. Come nel calcio, anche nella lotta al cancro è infatti fondamentale il lavoro in team”. “La prevenzione oncologica rimane ancora un tabù, soprattutto nelle scuole, che sono il luogo deputato a formare i giovani – ha affermato Carmelo Iacono, presidente Fondazione AIOM -. Lo confermano i dati sugli stili di vita scorretti, che evidenziano come i ragazzi italiani non siano consapevoli dei rischi che corrono. A scuola, purtroppo, si parla ancora troppo poco di questi argomenti”. Non Fare Autogol è reso possibile grazie ad un grant non condizionante di Roche.
TORNA INDIETRO