sabato, 25 maggio 2024
Medinews
23 Luglio 2009

REFERTI ONLINE, LINEE GUIDA DA GARANTE PRIVACY

Roma, 20 luglio – Sì del Garante della Privacy ai risultati delle analisi cliniche, delle radiografie e dei referti medici direttamente sulla propria e-mail o consultabili online dal computer di casa, ma solo con il consenso dell’assistito e nel pieno rispetto delle misure a protezione dei dati sanitari. Il Garante della Privacy ha approvato specifiche ‘linee guida in tema di referti online’ ed ha avviato una consultazione pubblica, che si concluderà a fine settembre, per acquisire prima della sua definitiva adozione osservazioni e commenti da parte di organismi e professionisti sanitari pubblici e privati, medici di base, pediatri, organismi rappresentativi, associazioni di pazienti. L’adesione dovrà essere facoltativa e il referto cartaceo dovrà essere comunque disponibile e l’assistito dovrà dare il suo consenso a seguito di una informativa chiara e trasparente che dia tutte le spiegazioni sul servizio. La strutture che forniranno questo servizio, inoltre, dovranno adeguarsi con una specifica informativa e acquisire un consenso autonomo. Il referto dovrà essere accompagnato da un esito scritto e della disponibilità del medico a fornire ulteriori informazioni su richiesta dell’assistito. Saranno esclusi alcuni referti di indagini, quali quelle genetiche e prenatali, che richiedano una consulenza medica appropriata. Necessarie infine misure di protezione tecnologica, come standard crittografici, autenticazione, convalida indirizzi e-mail con verifica online, uso di password per l’apertura del file.


SIEnews – Numero 14 – 23 luglio 2009
TORNA INDIETRO